Il Ministero dei Beni Culturali premia il Comune per la diffusione della lettura

2' di lettura Fano 15/12/2017 - “Il Centro per il Libro e la Lettura (CEPELL) del MIBACT ha premiato il Comune di Fano per le attività e i progetti sviluppati per favorire la diffusione della lettura, riconoscendo un contributo di 20mila euro” - dichiara l'Assessore alle Biblioteche, Samuele Mascarin.

“Fano ha partecipato al bando uscito a ottobre dedicato alle città tra i 15mila e i 100mila abitanti e si è aggiudicata il primo posto tra le città del Centro Italia, collocandosi tra le dieci migliori realtà in Italia, con il progetto “Crescere con le parole giuste”, dedicato alla promozione della lettura e della legalità, che coinvolge tutte le scuole della città che hanno aderito al Patto della Lettura approvato dalla Giunta comunale. Un successo che può rendere, insieme al Sistema Bibliotecario fanese, orgogliosa tutta la nostra comunità ”

Fano infatti dal 2017 rientra nel progetto “Città che legge”, un progetto del Centro per il libro e la lettura del MIBACT che , d’intesa con l’ANCI ,vuole valorizzare le città che investono nella promozione della lettura per lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità. Per questo lo scorso 9 novembre è stato sottoscritto un Patto della Lettura da 25 soggetti diversi tra scuole, librerie, festival, fondazioni, associazioni e gruppi informali che si occupano di promozione della lettura, con i quali si pianificheranno – tramite il tavolo “Fano Città che Legge” - azioni comuni per potenziare la lettura nella nostra città.

“Fano Città che legge vuole garantire ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura attraverso il suo Sistema Bibliotecario e realizzando una rete importante con le librerie, i festival, le rassegne e le scuole per mobilitare i lettori e incuriosire i non lettori” - commenta il Sindaco, Massimo Seri - “Il riconoscimento del Ministero rappresenta un risultato straordinario che riconosce il merito di quelle amministrazioni locali che, come la nostra, hanno scelto anche in tempi di crisi di investire sulla lettura e sulla cultura diffusa”.


da Samuele Mascarin
Assessore alle Biblioteche, Pace, Memoria e Legalità Comune di Fano





Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2017 alle 16:47 sul giornale del 16 dicembre 2017 - 206 letture

In questo articolo si parla di fano, pace, comune di fano, assessore, samuele mascarin, legalità, memoria, responsabilità, biblioteche, servizi educativi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aPVw





logoEV
logoEV
logoEV