Sinistra Unita: 'Azienda unica con Marche Multiservizi? No grazie''

sinistra unita fano 1' di lettura Fano 23/07/2017 - Leggendo diverse dichiarazioni riportate dalla stampa, si intuisce che certi ambienti non si sono ancora rassegnati all'idea che Fano, con la fusione di ASET Holding e ASET spa, ha scelto per il futuro di investire su una società sempre più solida e competitiva, in grado di confrontarsi alla pari con le altre società che operano nell'ambito dell’igiene ambientale e del ciclo idrico, garantendo unitariamente la dimensione pubblica sia delle reti che dei servizi pubblici gestiti ed allontanando le ipotesi di svendita ai privati che in questi anni molti hanno accarezzato.

La dimensione territoriale è peraltro già rafforzata poiché gli utili saranno distribuiti a tutti i Comuni soci in base ai servizi affidati ad ASET spa: tale assetto garantirà che la ricchezza del territorio alimenterà le nostre comunità ed i loro bisogni sociali. Un significativo segnale di democrazia partecipata municipale. Non è un problema di campanilismo, ma di differenti politiche per il territorio. Non forma, ma sostanza.

Il raggiungimento di questo obiettivo strategico, che molti in precedenza hanno mancato, rappresenta quindi una vittoria per il centrosinistra e soprattutto per la città di Fano, che ora è più forte anche nella sua capacità di proiezione sul territorio provinciale e diventa una credibile alternativa rispetto ad altri modelli di gestione dei servizi, in particolare a quelli importati dall'Emilia Romagna. Si mettano quindi il cuore in pace i dirigenti di Marche Multiservizi e i loro tanti sostenitori: a Fano non si passa.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2017 alle 18:07 sul giornale del 24 luglio 2017 - 321 letture

In questo articolo si parla di politica, Sinistra Unita Fano, aset fano, asetmarche multiservizi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aLvO





logoEV
logoEV