x

La Festa della sostenibilità di Fano diventa festa della solidarietà: raccolte offerte per i terremotati

2' di lettura Fano 20/01/2017 - L’evento di questa estate, dedicato a costruire una società più solidale ha contribuito a dare nuova speranza alle popolazioni colpite dal sisma e dal maltempo.

La Festa della Sostenibilità grazie alla generosità dei suoi protagonisti e visitatori è diventata anche occasione per fare solidarietà: 2395 euro sono stati destinati ad un progetto mirato a sostenere i terremotati, all’iniziativa ha contribuito anche l'intera Associazione del GAS. Il contributo è stato devoluto al progetto "il Bio che non trema" attivato attraverso il collettivo del mercato biologico Mezza Campagna di Senigallia per l'aiuto concreto dell'Azienda biologica Marchese Marino che si trova ai piedi della Sibilla, a Monte San Martino (MC), colpita dal terremoto di agosto, di ottobre e dalle scosse e nevicate di questi giorni.

Grazie alle offerte degli oltre mille tra fanesi, marchigiani e turisti che hanno preso parte ai concerti realizzati in occasione della Festa, abbiamo sostenuto una realtà imprenditoriale che aveva bisogno d’aiuto, la cifra devoluta ai terremotati comprende inoltre il compenso donato dal gruppo "Le Danze dei Suoni Klandestini" che aveva suonato alla festa, parte del bilancio del Gas Fano frutto di alcune distribuzioni e l’offerta di Ferrante Tonelli frutto della vendita del suo libro di poesie dialettali "Che spettacul".

La campagna "il Bio che non trema" è partita ad agosto quando si erano verificate le primissime scosse, da allora è stata sostenuta l’azienda di Paola e Marino, allevatori bio che settimanalmente portano i loro formaggi non solo nei mercati bio, ma anche in molti altri negozi di Senigallia. In questi mesi si sono installati moduli abitativi per sostituire la casa dei titolari che è inagibile e per garantire la prosecuzione dell'attività e il lavoro ai dipendenti e loro famiglie.

Il contributo di quanti hanno donato in occasione della Festa della Sostenibilità e in relazione alle attività del Gas Fano è stato quindi fondamentale per dare a queste persone e ai loro animali un logo caldo dove vivere e per far sì che possano continuare la produzione del formaggio. Anche in queste ore di disagi e difficoltà la squadra dell’iniziativa "il Bio che non trema" è attiva per portare soccorso all’azienda Agricola Marchese Marino dove a causa delle forti nevicate manca la corrente elettrica ed è crollato il tetto della stalla che ospita il bestiame, si è intervenuto portando loro un generatore di corrente per far funzionare la mungitrice.

Per essere aggiornati sul progetto e su come possiamo essere d’aiuto si può visionare il portale web dedicato https://ilbiochenontrema.noblogs.org/








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2017 alle 17:35 sul giornale del 21 gennaio 2017 - 1034 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, fano, maltempo, solidarietà, terremotati, fano notizie, Festa della sostenibilità di Fano, Festa della sostenibilità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aFEs





logoEV
logoEV