x

L’Italia dei borghi fa centro con 'Il Natale che non t’aspetti': 240 mila presenze ai tanti eventi

3' di lettura Fano 11/01/2017 - E’ l’Italia dei borghi, l’Italia che fa squadra e arricchisce ogni evento del territorio inserendolo nella rete di un distretto turistico in divenire e fa centro con 240mila presenze. E’ l’Italia de Il Natale che non t’aspetti, una girandola di iniziative che ha “vestito” il Natale di Pesaro e Urbino e dello straordinario territorio marchigiano, di luci, feste e appuntamenti per stare insieme, creando occasioni d’incontro con l’artigianato artistico e le tipicità enogastronomiche, che completano il panorama di tesori storici, artistici e culturali di cui la provincia è ricca.

A cominciare dal 26 novembre, e fino all’8 gennaio, 20 Pro Loco insieme ai Comuni coordinati del Comitato UNPLI sezione Provinciale Pesaro e Urbino, in collaborazione con la Regione Marche, la Provincia Pesaro-Urbino e in accordo con Christkindlmarkt Mercatino di Natale Bolzano Bozen, hanno trasformato in un progetto di condivisione e di successo gli eventi di Candelara, Mombaroccio, Gradara, Fano, Frontone, Pesaro, Urbino, Pergola, Fossombrone e Urbania.

“Un successo che dobbiamo all’impegno delle Pro Loco, dei 5.000 volontari che hanno reso possibile lo svolgersi dei tantissimi appuntamenti e delle forze dell’ordine che ci hanno permesso di accogliere tutti in sicurezza”, sottolinea il presidente provinciale dell’UNPLI Damiano Bartocetti. E non di poco conto è anche il successo mediatico, tutti i media locali e regionali hanno seguito puntualmente ogni evento richiamando pubblico in ogni occasione e quello televisivo degli eventi, oltre alle emittenti locali sempre presenti, i servizi della Rai dal TGR Marche, a Uno Mattina, che ha dedicato alla kermesse ben tre collegamenti, Sereno Variabile, Paese che vai, le due puntante di Vita in diretta, TG Costume e Società e il Tg2 con 4 segnalazioni e TG5 di Mediaset.

Dalla festa delle fiammelle di cera Candele a Candelara ai mercatini di artigianato artistico e prodotti tipici di E’ Natale, Mombaroccio in festa, dal Castello di Natale di Gradara agli eventi de Il Natale più della città di Fano alle idee regalo di Frontone Nel Castello di Babbo Natale, da Pesaro nel Cuore, Natale… very (n)ice’ alla Festa del Duca d’Inverno di Urbino con Le Vie dei Presepi, che quest’anno sono state la meta di molte comitive provenienti da fuori regione (Emilia Romagna e Abruzzo per esempio) una girandola di eventi per tutti i gusti. E poi Cioccovisciola di Natale, Fossombrone Magic Christmas, Il Natale più bello nel borgo più bello di Mondolfo e Presepepaese. Gustando il Natale ha acceso San Lorenzo in Campo, Natale è paese ha riempito San Costanzo con i famosissimi polentari e la corsa dei Babbo Natale e ancora Bianco Acqualagna i Mercatini di Natale nella città della birra ad Apecchio e Natale a Cagli, Natale a Montecchio, sapori e armonie natalizie, Seguendo la cometa a Montemaggiore al Metauro, Natale a corte a Piobbico e infine la Festa Nazionale della Befana di Urbania, che ha chiuso con oltre 50mila presenze da tutta Italia, e oltre 400 turisti “plein air”, arrivati da ogni regione e ha anche raccolto 1000 euro per le popolazioni di Arquata del Tronto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2017 alle 14:41 sul giornale del 12 gennaio 2017 - 1186 letture

In questo articolo si parla di attualità, natale, provincia di pesaro e urbino, eventi, unione nazionale pro loco italiane, unpli, Il Natale che non t’aspetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aFlX





logoEV
logoEV