SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

San Lorenzo in Campo: gli auguri per un felice 2017 del Sindaco e dell’Amministrazione comunale

5' di lettura
635

Il Sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti

Care concittadine e cari concittadini, Come Sindaco, a titolo mio personale e a nome di tutta l’Amministrazione Comunale di San Lorenzo in Campo, intendo esprimere all’intera cittadinanza laurentina il miglior augurio di un Buon 2017, ormai alle porte.

Da ormai 2 anni e mezzo ho l’onore ed onere di ricoprire quella che è la carica istituzionale e di governo più elevata di un Comune. Non una “carica”, un titolo di prestigio cui fregiarsi, ma un ruolo sempre visto come “incarico”, perché questo deve essere. Ricoprire questo ruolo significa vivere una esperienza totalizzante, che ti cambia la vita; la visione generale di ogni cosa, anche la più piccola, cambia e mai sarà nulla come prima. In ogni comune, in poche persone possono dire di aver sperimentato questa esperienza, e limitatamente a questo, sì, posso definirmi “privilegiato”, perché privilegiato è il punto di osservazione delle dinamiche quotidiane e non solo.

L’attività comunale intensa che si è svolta anche in questo 2016 è stata fatta con un unico scopo, ovvero quello di fornire quanto possibile risposte e servizi ai cittadini, a favore di tutti indistintamente. Per me e tutta l’Amministrazione non esistono parti o partiti, bensì problematiche, proposte e risposte da fornire. Il tutto svolto con estrema umiltà e dedizione assoluta per il bene di ciò che sento più caro, ovvero il paese e la comunità di persone in cui si è nati e cresciuti. Il Sindaco lo è di tutta la comunità, senza fare alcun distinguo. Una buona proposta, una legittima critica, una giusta sollecitazione, sono tali in quanto dati oggettivi, indipendentemente da chi si fa portatore di tali istanze.

Credo e crediamo tutti noi dell’Amministrazione Comunale di averlo dimostrato in questi due anni e mezzo di attività, animati da passione, entusiasmo, determinazione e dedizione totale all’incarico ricevuto. Non spetta a me dare un giudizio sul metodo di approccio alla cittadinanza ed ai suoi problemi, spetta a voi giudicare in merito, ritengo però che lo sforzo fatto sia stato quello di far sentire al cittadino che il Comune e le Istituzioni in genere non sono qualcosa di distaccato e lontano, ma divengono “amiche”, vicine e sempre capaci di ascoltarti e quando possibile, dare le risposte che ci si attende. In un periodo in cui le istituzioni sono in genere spesso dileggiate, ciò comporta anche svantaggi, ma questo è il mio ed il nostro metodo di porci: al servizio del cittadino sempre e comunque.

Si chiude un 2016 fatto di tanti momenti positivi per la nostra comunità. Non voglio tediarvi con elenchi di cose fatte, in cantiere ed in progetto, non è questo lo spazio adatto e consono. Ma una cosa mi sia consentito farla: rimarcare come l’alleanza fra istituzioni, enti, cittadini, associazioni ed imprese sia fondamentale. Basti fare alcuni semplici ma significativi esempi, come i risultati conseguiti in campo ambientale, nel campo turistico e di promozione territoriale, ed infine nel campo della promozione dell’agroalimentare e delle produzioni enogastronomiche di eccellenza e qualità. Senza la sinergia fra tutti gli attori sopra esposti, nessuno di questi risultati sarebbe stato possibile. Insieme si possono vincere tante sfide e raggiungere traguardi, in solitaria non si va da nessuna parte.

Ma il 2016 è stato anche un anno che ha avuto momenti duri e difficili. Il caro Ernesto ci ha lasciati nel mese di Aprile, lasciando in tutta l’Amministrazione, umanamente e professionalmente, un vuoto difficilmente colmabile. Gli obiettivi che ci attendono di qui in avanti sono tanti ed articolati. Oltre le questioni meramente locali, ogni intervento di rilievo dovrà avere come obiettivo anche quello di porsi in dialettica con gli scenari sovracomunali che necessariamente occorrerà porre in agenda ed in discussione nel 2017. Guardare indietro o al presente non è sufficiente, anzi talvolta dannoso, bisogna guardare avanti. Il finale di questo anno inoltre ci pone sfide a livello interno come Nazione, basti pensare al terremoto che ha colpito duramente anche la nostra Regione Marche, e a livello di panorama internazionale di non poco conto: soltanto ritrovando coesione e senso di comunità, a partire proprio dalle piccole comunità come la nostra, si potranno superare anche questi momenti difficili.

Un ringraziamento particolare devo farlo ancora una volta a tutti coloro che anche in questo 2016 che volge al termine, hanno coadiuvato la mia attività, ovvero ai colleghi amministratori, alle Associazioni culturali e sportive laurentine, al volontariato, alla parrocchia, ai dipendenti comunali, alla cittadinanza che spesso ti sprona, anche e soprattutto grazie alle critiche costruttive, a migliorare.

In questo periodo di festa, di vacanza, riscopriamo tutti l’amore per noi stessi, ritagliamoci del tempo per i nostri affetti, la nostra famiglia, i nostri cari, per tutto ciò che ci gratifica. La frenesia quotidiana spesso ci fa dimenticare cosa davvero è importante nella vita. E soprattutto abbiamo il bisogno per far crescere la comunità, di collaborare tutti assieme e rimanere coesi. Le sfide si vincono restando uniti, non ergendo muri e creando divisioni.

Auguri di cuore a tutti i laurentini!

IL SINDACO

Davide Dellonti



Il Sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2016 alle 13:08 sul giornale del 31 dicembre 2016 - 635 letture