SEI IN > VIVERE FANO > SPORT
comunicato stampa

CIV 2016, Team Sonic Pro Race: buon lavoro di squadra sotto al diluvio

2' di lettura
648

Luca Ottaviani

A Vallelunga la struttura corse di Fano dimostra la propria valenza anche in condizioni meteo proibitive.

Week end con gli occhi rivolti al cielo per il Team Sonic Pro Race (600 Supersport) al “P.Taruffi” di Vallelunga nell’appuntamento di apertura del CIV 2016 (Round 1-2). Davvero estreme le condizioni ambientali e l’asfalto del tracciato per estrapolare parametri di riferimento sulla Yamaha R6 numero 111 di Luca Ottaviani. Un vero peccato perchè, con pista asciutta, il centauro di Vallefoglia confermava le promettenti indicazioni dei test invernali strappando un ottimo 8° tempo assoluto sulla griglia di partenza (1’40.953). Confusa e mutilata gara 1 con preventiva esposizione della bandiera rossa (15° posto, 1 punto), partecipazione sospesa per volontà dello stesso pilota il giorno seguente nel rispetto delle normative sulla sicurezza ed incolumità dei protagonisti.

Dichiarato assalto alle posizioni che contano della categoria posticipato alla prossima tappa della velocità tricolore in programma al Mugello Circuit il 2-3 luglio (round 3 – 4).

Nicola Valentini & Morris Fossa (Team Sonic Pro Race): “Un vero peccato perché i dati cronometrici con pista asciutta lanciavano segnali davvero positivi. Conquistato un punto importante sotto al diluvio del sabato pomeriggio, ci siamo attivati per una strategica procedura di messa a punto in assetto da bagnato. Rispettiamo la volontà di Luca e di altri colleghi nella scelta di lanciare un monito a salvaguardia della propria sicurezza. Ringraziamo tutto il personale del Team Sonic Pro Race che ha dato testimonianza concreta di efficienza, adattamento e rapidità di esecuzione. Grazie, ovviamente, a tutti gli sponsor ed al nostro pilota Ottaviani. La testa ed il cuore sono già proiettati al Mugello, ci rifaremo con gli interessi”.



Luca Ottaviani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2016 alle 09:32 sul giornale del 21 maggio 2016 - 648 letture