SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Nuovo ospedale, Paolini (Lega Nord): "I consiglieri regionali del Pd stanno col popolo o con la poltrona?"

2' di lettura
535

Si è svolta ieri la manifestazione “contro” l’ospedale unico a Fosso Sejore. Bella iniziativa, grande partecipazione, sincera passione ma, a mio avviso, almeno 2 “limiti” politici:

A) Ceriscioli , il PD e i gruppi di potere che lo sostengono se ne fregano del popolo. Vincono grazie al 42% del 49% che va a votare, cioè rappresentano meno di 1 marchigiano su 4 ma non ci pensano mai. Non si pongono neppure il problema culturale di chiedersi se chi ha la rappresentanza "politica" di una comunità debba comunque tener conto di quanti sono realmente quelli che li hanno votati e non usare quel potere “legale” contro la maggioranza "reale” dei cittadini… MOMBAROCCIO DOCET.

B) il “NO” a Fosso Sejore – filosoficamente – implica il “SI” all’IDEA dell’ ospedale unico da un’altra parte ! E anche i banchi sanno che Ceriscioli & Company….vogliono andare a parare a Muraglia…! Paradossalmente, la manifestazione di ieri ha dato loro una spinta verso quella direzione !

Noi abbiamo pensato a una iniziativa concreta che potrebbe avere effetti diretti e risolutivi. Parte dalla Lega Nord ma è rivolta a tutti coloro che vorranno collaborare, di qualunque orientamento politico e culturale. Anzi…la eventuale riuscita deriverà proprio dalla numerosità degli aderenti.

I dettagli verranno resi noti in conferenza stampa venerdi ma si può fin da ora dire che intendiamo esercitare una “moral suasion” sui Consiglieri Regionali di maggioranza eletti nel comprensorio fanese: Minardi, Talè e Rapa. Si ripete che gli eletti devono rappresentare il territorio che li esprime. Ebbene, noi ci appelleremo ai 3 consiglieri citati per convincerli a fare un 2 cose.

Perché proprio a loro? Semplice: perché essendo di maggioranza sono decisivi. Senza il loro voto il progetto di desertificazione sanitaria di Fano e soprattutto dell’entroterra pesarese non passerebbe e, probabilmente, anche Ceriscioli dovrebbe andare a casa anzitempo.

Venerdì illustreremo i dettagli della iniziativa che mira a fare chiarezza sulle reali intenzioni della Giunta sulla questione "ospedale unico" e a non lasciare nulla di intentato – anche a futura memoria - per non far concretizzare un progetto nefasto per la qualità della vita di decine di migliaia di persone.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2016 alle 10:44 sul giornale del 17 maggio 2016 - 535 letture