Cartoceto: concorso fotografico per riconoscere le piccole illegalità quotidiane

14/05/2016 - La scuola secondaria di I° di Cartoceto organizza un concorso fotografico che invita gli studenti delle classi terze a riconoscere e fotografare le situazioni quotidiane in cui le regole della convivenza civile non vengono rispettate.

L’iniziativa fa parte del cartellone “La primavera della Legalità”, un calendario di eventi organizzati da scuole, associazioni e realtà del territorio per sensibilizzare i cittadini di tutte le età ai temi della condivisione delle regole in campi anche molto diversi, con le testimonianze di esperti e/o cittadini che hanno vissuto esperienze significative.
“Il concorso – dice la dirigente Susanna Neumann – è un momento significativo per partire dagli strumenti “tradizionali” della scuola, i temi di Cittadinanza e Costituzione, la conoscenza storica e sociale, l’educazione all’immagine , e utilizzarli nella vita quotidiana per non abituarsi e non soccombere alle piccole, ma non per questo innocue, situazioni di illegalità. Il tutto senza assumere individualmente toni da censore ma per promuovere, attraverso il coinvolgimento anche delle famiglie, una crescita civile di una comunità intera. Per questo i docenti hanno promosso la partecipazione attiva dei ragazzi e delle famiglie a molti degli incontri in programma, compreso quello di sabato 21 maggio alla Fattoria della Legalità ”.
Il termine ultimo per la consegna o l’invio delle foto in formato digitale è giovedì 19 maggio: a scuola nei giorni successivi verrà allestita una mostra pubblica con gli elaborati tra cui verrà premiato da una giuria composta anche da esperti esterni, il più significativo . “Non sarà semplice scegliere un vincitore” dice Roberta Palazzetti, docente di Arte e Immagine – i ragazzi hanno risposto con impegno e hanno individuato fin da subito le situazioni critiche della vita di tutti i giorni in cui percepiscono piccole ma significative ingiustizie che noi adulti non possiamo far finta che non esistano.”
Le famiglie e la cittadinanza sono invitati quindi a partecipare sabato 28 maggio alle 12,15 a questo che sarà anche un momento di convivialità promosso dal Gruppo di Acquisto Solidale locale “Un filo di GAS”. L’associazione infatti allestirà un aperitivo solidale utilizzando prodotti delle cooperative di LIBERATERRA. “La legalità è una condizione necessaria per cementare ed unire le comunità: le regole sono lo strumento fondamentale per il riconoscimento dei diritti di tutti, in primis quelli ad un cibo sano che garantisce una vita dignitosa a chi lo produce” dice Sabrina Battistelli portavoce dell’associazione.
Per l’allestimento della mostra e la premiazione si ringrazia l’Ideostampa di Calcinelli di Saltara.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2016 alle 15:30 sul giornale del 15 maggio 2016 - 541 letture

In questo articolo si parla di attualità, cartoceto, marco polo, istituto comprensivo Marco Polo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awV8





logoEV