San Lorenzo in Campo: approvato il bilancio di previsione 2016

09/05/2016 - Nessun aumento della tassazione come nel primo anno di mandato, oltre 550mila euro di lavori pubblici, massima attenzione nel settore sociale, mantenimento di tutti i servizi.

E’ stato approvato in consiglio comunale il bilancio previsionale 2016-2018, il secondo vero bilancio della giunta guidata dal sindaco Davide Dellonti.
“Nonostante i pesantissimi tagli, in pochi anni si è passati da oltre 800.000 euro di trasferimenti statali ai poco più di 450.000 euro del 2016, dato che tra l’altro purtroppo ancora non è confermato – spiega Dellonti - siamo molto soddisfatti del bilancio approvato perché il livello di servizi e tassazione rimane invariato e riusciamo a continuare l’opera di rilancio e sviluppo del paese. Il bilancio si caratterizza per il massimo contenimento possibile della pressione fiscale; massima equità del prelievo; recupero dell’evasione e sostegno alle imprese locali; interventi sullo stato sociale per tutelare le famiglie in difficoltà; mantenimento ed incremento della qualità dei servizi sociali, educativi, sanitari; piano di opere pubbliche adeguato alle sfide che il nostro territorio ci pone e alle esigenze sentite dalla popolazione; contributo alla ripresa economica; informazione continua e trasparente al cittadino utilizzando tutti i canali”.
Rilevanti gli investimenti, oltre 550mila euro di lavori, ai quali si deve aggiungere la ristrutturazione della scuola materna iniziata l’anno scorso.
“Concentreremo anche quest'anno i nostri sforzi soprattutto nel grande cantiere della materna, che ci ha implicato un mutuo di 487.500 euro. Il ribasso d'asta ottenuto ci consentirà di applicare una serie di migliorie al progetto e sistemare parte dell'area circostante. Inoltre andremo a risolvere problemi annosi come l’insufficienza della rete fognaria nella parte “bassa” del capoluogo, con la realizzazione dello scolmatore delle acque “bianche” per 150.000 euro, e di un primo stralcio di interventi per il “restyling” del centro, per un importo di 160.000 euro. Sistemeremo piazza San Demetrio e metteremo mano all'illuminazione monumentale e a quella di via Vittorio Emanuele II, San Demetrio e Cavour, e all’arredo urbano. Per quanto riguarda la sistemazione delle strade e la loro asfaltatura e il miglioramento delle situazioni critiche legate al dissesto idrogeologico, sono previsti 225mila euro. Nel bilancio è anche inserita la realizzazione della nuova palestra/struttura polifunzionale per la quale siamo in graduatoria nel bando regionale di edilizia scolastica per un finanziamento a fondo perduto di 1 milione di Euro. Progettazione definitiva è stata realizzata anche per la sistemazione dell'ex scuola media e sistema delle piazze centrale del capoluogo. Siamo inoltre in attesa dei fondi della programmazione europea 2014-2020. Abbiamo poi costituito un fondo per i privati che vorranno ristrutturare i fronti delle loro abitazioni nel centro storico. Investimenti inseriti a bilancio anche per l’ammodernamento tecnico del Teatro Tiberini. Infine grazie ad alcune economie riusciremo a dotare il corpo di Polizia Locale di una nuova auto, vista la vetustà ed inefficienza dell’attuale”.

Priorità al sociale.
“E' stato costituito con successo l'Albo dei Volontari. Approveremo a brevissimo il regolamento comunale per il “Baratto amministrativo”, nonché sistemi premianti per i volontari comunali. Prevediamo di potenziare i servizi sia della colonia estiva che dei campi estivi. E’ stata recentemente costituita una cooperativa sociale, di ausilio anche alle attività comunali, che raggruppa soggetti svantaggiati, portatori di handicap, categorie protette e disoccupati”.

Novità importanti per quanto concerne l’ambiente.
“Importanti innovazioni sono contenute nel progetto del nuovo bando della raccolta differenziata. I servizi saranno ulteriormente potenziati e tecnologizzati. La tariffazione puntuale, per la quale ci eravamo presi un chiaro e preciso impegno, sarà presto una realtà. Andiamo particolarmente orgogliosi del nuovo bando, approvato in consiglio all'unanimità, che permetterà di aumentare sempre più la coscienza ecologica dell'utenza, nonché migliorare i già straordinari risultati conseguiti in termini di percentuale e qualità del differenziato. Il nostro impegno continuerà ad essere rivolto fra l'altro al potenziamento del centro del riuso e dell’Eco-Centro. Per quest’ultimo una prima tranche di lavori è già stata completata”.

Investimenti nei settori cultura e turismo.
“Continueremo la nostra opera di rilancio, promozione e valorizzazione del paese e delle sue eccellenze, puntando sul progetto “Paese della Musica”, cicloturismo e le attività del Consorzio Città Romana di Suasa. Tante e importanti saranno le iniziative culturali ed archeologiche, riapriremo la campagna di scavi a Miralbello e verrà realizzata una guida turistica di 100 pagine, potenzieremo il museo. Impulso turistico fondamentale ed indotto economico, nonché recupero di un luogo di memoria storica fondamentale per i laurentini, potrebbe arrivare anche dall’ottenimento della Concessione Mineraria dell’acqua sulfurea “San Lorenzo in Silvis”, per il cui raggiungimento sono stati stanziati in questo bilancio ben 20.000 euro”. Massima attenzione sarà data a quei prodotti territoriali, sia enogastronomici sia artigianali, che fungono da attrazione e comunicazione per il turismo e i residenti. Rilanceremo presto la DE.C.O.”.

Tributi e tasse locali.
“Non possiamo che rimarcare alcune innovazioni introdotte quest’anno. Oltre a lasciare invariate, come prevede la legge, tutte le aliquote come l’addizionale Irpef e l’IMU, abbiamo lavorato per analizzare approfonditamente la TARI e per far sì che fosse più equa possibile e senza aggravi di rilievo per le nostre famiglie ed attività produttive. Quest’anno grazie all’ufficio tributi, è stato fatto un lavoro straordinario di riaccertamento delle superfici, che ci consente di calmierare la TARI, oltre che rappresentare un criterio di equità e giustizia sociale. Vista anche l’adesione, nell’ultimo consiglio, al Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il Gioco d’Azzardo, abbiamo aumentato, portandola al 40% la riduzione TARI per bar caffè e pasticcerie che dimostrino di non avere o di aver rimosso le videoslot ed apparecchi per il gioco lecito. Inoltre per agevolare nuove attività economiche e produttive, abbiamo aumentato, raddoppiandola e portandola al 50% la riduzione TARI, introdotta lo scorso anno, per le nuove attività commerciali nel centro storico, per i primi due anni di attività, ed estesa tale riduzione anche alle attività commerciali e produttive artigianali di nuovo impianto su tutto il restante territorio del comune, per una aliquota di riduzione del 25%. Estremamente bassa infine la percentuale di copertura con il pagamento degli utenti, dei servizi a domanda individuale, come mensa, colonie, campi estivi, trasporto anziani, trasporto scolastico. Per quanto riguarda la mensa gli introiti rimangano inalterati, a fronte addirittura di un aumento delle spese dovuto ad una sempre migliore qualità dei prodotti utilizzati e con l’introduzione graduale di prodotti biologici”.

Personale.
“Abbiamo previsto in alcuni settori il potenziamento di figure professionali, pur avendo particolare attenzione a mantenere estremamente contenuta la spesa del personale, che nel 2015 è stata pari al 26,19% della spesa corrente. Grande attenzione anche sul fronte del contenimento dell’indebitamento e sulla tempestività dei pagamenti, con 21,47 giorni di media per i pagamenti ad imprese e fornitori”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2016 alle 12:21 sul giornale del 10 maggio 2016 - 559 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awJR