San Costanzo: ruba grondaie da un cantiere, arrestato

05/05/2016 - I carabinieri di San Costanzo hanno arrestato un 34enne fanese reo di aver sottratto materiale in rame da un cantiere edile nella frazione di Caminate. A casa dell'uomo altro oggetti trafugati in precedenti occasioni.

Tutto parte da una segnalazione al 112. In un cantiere edile sito a Caminate di San Costanzo c'è un movimento troppo strano: non possono essere gli operai. Il luogo è già conosciuto ai militari poiché al centro di un lungo contenzioso che ha bloccato i lavori da molto tempo. Al loro arrivo trovano la catena del cancello spezzata e una parte della recinzione divelta. Nella zona dei lavori notano uno scooter e uno grosso zaino. Dietro a un prefabbricato in legno scorgono un ragazzo accovacciato che viene immediatamente ammanettato senza opporre resistenza. Anzi, mostra tutto il materiale già "collezionato": grondaie e ascendenti in rame schiacciati e piegati per un trasporto più facile. All’interno dello zaino gli attrezzi del mestiere: passamontagna nero, torcia da minatore, pantalone di ricambio, tenaglie e tronchesi. A casa dell'uomo i carabinieri trovano altro materiale identico e pronto a essere rivenduto (5 euro al chilo il valore). C.B, 34 anni, fanese, è stato arrestato per furto aggravato e sottoposto agli arresti domiciliari. I carabinieri fanno sapere in una nota stampa che "il Giudice del Tribunale di Pesaro ha condannato l’uomo con rito direttissimo alla pena di 8 mesi di reclusione e 300 euro di multa. Pena sospesa e remissione in libertà".







Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2016 alle 19:59 sul giornale del 06 maggio 2016 - 884 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, carabinieri, san costanzo, cantiere edile, rame, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awBI