Pucci (Pd): "La popolazione è pronta per il nuovo ospedale"

ignazio pucci 30/04/2016 - In relazione all’iniziativa di ieri (leggi qui), preso atto della raccolta firme che indicano la necessità sentita nella cittadinanza per una sanità migliore e constatata la cautela con la quale la popolazione fanese e provinciale ha partecipato alla fiaccolata contro la realizzazione del nuovo Ospedale, manifestazione alla quale hanno partecipato non più di 200 persone, il PD di Fano ritiene ormai che siano maturi i tempi per dar corso alla realizzazione del nuovo Ospedale di Marche Nord.

Il PD prende atto delle mozioni votate dai Consigli comunali di Fano e di Pesaro le quali, al di là delle indicazioni sulla localizzazione, esprimono una netta volontà di realizzazione in tempi brevi del nuovo complesso ospedaliero.

In attesa del nuovo presidio è necessario garantire il corretto funzionamento del Santa Croce e un rafforzamento dei relativi servizi.

S’invita il Presidente della Regione Ceriscioli, i Sindaci di Fano e Pesaro e degli altri Comuni della Provincia a non procrastinare ulteriormente la scelta del sito, che dovrà essere la più condivisa possibile, ed avviare conseguentemente le procedure amministrative necessarie.

Pertanto il PD di Fano ribadisce che la realizzazione del nuovo Ospedale che sarà di secondo livello, assume un ruolo strategico ai fini del miglioramento e potenziamento della qualità dei servizi sanitari e la relativa tutela della salute della popolazione di Fano, della Provincia e di tutta la Regione Marche.


da Ignazio Pucci
Segretario Comunale Pd Fano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2016 alle 14:21 sul giornale del 01 maggio 2016 - 2833 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, pd, ignazio pucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awqC


Evidentemente, all'interno del PD siete stati contagiati tutti dalla renzite.

Conta più chi non partecipa di chi partecipa.

Dopo il referendum sulle trivelle, in cui hanno contato di più quelli che non hanno votato, ecco un'altra stupidaggine da un esponente del PD.

Secondo questo signore, il fatto che alla manifestazione "hanno partecipato non più di 200 persone" significa che la popolazione "è pronta per il nuovo ospedale".

Ora, francamente, non ho ben capito se i politici di tale partito "democratico" (ma chi va a votare non conta, strana democrazia) vengano selezionati in base alla loro intelligenza o in base ad altri requisiti.

Sostenere che se i cittadini non protestano comporti l'essere d'accordo con gli ammnistratori è demenziale.

Chi non partecipa può:

1. Non avere tempo
2. Non volersi esporre
3. Essere disilluso dalla politica
4. Ignorare la questione

Quindi sostenere che:

a. Non sono a sfavore e, dunque
b. sono a favore

credo sia vergognoso, anzi, direi un insulto all'intellgenza umana.

Lascerei perdere che, poi, il cosiddetto partito "democratico" non si prende la briga di indire un referendum "consultivo" senza quorum per ascoltare il parere dei cittadini.

State diventando, voi del PD, gli zimbelli della democrazia mondiale, anzi, degli stati dove si svolgono regolari votazioni, e non tutti sono democratici.

Articolo allucinante.

Giorgio Panaroni

30 aprile, 18:25
Pucci, ma cosa dici? La popolazione è pronta per il nuovo ospedale?.... La popolazione è incazzatissima perché le vecchie struttura non vengono riorganizzate per renderle all' altezza di una assistenza sanitaria un tantino "più meglio" di quella che abbiamo. E' sull'esistente che si deve intervenire con urgenza non rincorrendo improbabili e fantomatici Ospedali "unici"!

Daniele Ceccarelli

30 aprile, 18:27
Facciamoci a capire. Il Sindaco di Pesaro ha fatto una proposta precisa:
l'ospedale nuovo provinciale a Muraglia. Contestualmente ha proposto l'ospedale di Urbino e quello di Pergola in piena efficienza. Non solo, il mantenimento dei "presidi sanitari", si presume di carattere ospedaliero, di Cagli, Fossombrone e Sassocorvaro.
Pur di giustificare la "non baricentricità" di Muraglia. Una proposta alternativa a quella messa in atto da CERISCIOLI. Fano?
In questo articolo si propone, invece, l'ospedale unico e nuovo di II livello.
La normativa attuale, per quel tipo d'ospedale, prevede un bacino di utenza dai 600.000 ai 1.200.000 di abitanti. Tutte le Marche in sostanza.
Ma i politici fanesi sanno quello che dicono?




logoEV