Trasferta a cuor leggero per il Fano Rugby, ma Tonelli suona la carica: “Venderemo cara la pelle”

3' di lettura Fano 15/04/2016 - I fanesi, già salvi, affrontano un Falconara che perdendo sarebbe praticamente retrocesso. Il tecnico, dopo due sconfitte consecutive, vuol ritrovare la vittoria. U18 e U16 a Jesi per l’ultima di campionato. Triangolare a Pesaro per l’Under 14

Una trasferta a cuor leggero e con la mente sgombra da qualsiasi pensiero è quella che attende il Fano Rugby, domenica di scena a Falconara per la seconda giornata di ritorno dei play out di serie C1.

A risultato conseguito e con la salvezza già in tasca grazie al punto conquistato domenica scorsa in casa contro l’Unione San Benedetto, la truppa fanese si appresta ad affrontare la sfida al Parco del Cormorano che invece per i padroni di casa conta eccome, come spiega il tecnico Franco Tonelli che, seppur a obiettivo raggiunto, non appare per niente sazio: “Durante la stagione ci siamo comportati davvero bene – afferma – per poco non abbiamo sfiorato l’accesso ai play off e sarebbe un peccato chiudere la stagione in calando”.

Il Fano Rugby, infatti, è reduce da due sconfitte consecutive e domenica contro Falconara il trainer vuol ritrovare quella grinta e quella voglia di vincere che ultimamente sembrano un po’ latitare: “Avremo di fronte un avversario per cui la sfida contro di noi rappresenta l’ultima spiaggia. Falconara perdendo domenica sarebbe con un piede in C2 e quindi saranno agguerriti. Motivo in più – conclude Tonelli – per far vedere a tutti che il Fano Rugby c’è e, nonostante non serva per la classifica, venderà cara la pelle”. Inizio ore 15.30.

In provincia di Ancona anche le compagini Under 18 e Under 16, nello specifico a Jesi. La Juniores di Giorgio Brunacci, reduce dalla bella vittoria contro Falconara, chiuderà proprio domenica la stagione ufficiale e il tecnico ci tiene particolarmente a finire nel migliore dei modi: “Jesi è ostico – ammette Brunacci – e all’andata non abbiamo giocato bene per cui dobbiamo rifarci. E’ stato per noi un anno fantastico, forse il più bello nella storia dell’Under 18 del Fano Rugby e finire con una vittoria sarebbe la classica ciliegina sulla torta”. Inizio ore 12.30.

Ultima di campionato anche per Alessandro Ascierto e la sua Under 16: “I ragazzi sono carichi e non vedono l’ora di scendere in campo – dichiara Ascierto -. Jesi sa come mettere pressione agli avversari, se riuscissimo anche noi a fare lo stesso potrebbe venir fuori un gran bel match. Con Falconara ho visto cose buone da parte dei ragazzi che spero si ripetano anche domenica”. Inizio ore 11.00.

La prima formazione targata Fano Rugby a scendere in campo domenica sarà l’Under 14, di scena a Pesaro per un triangolare contro i padroni di casa e lo stesso Jesi. Al match del “Toti Patrignani” i ragazzi di Jacopo Barattini ci arrivano con il morale sotto i tacchi, come conferma il coach: “Arriviamo a questo impegno dopo le tante, forse troppe sconfitte maturate senza riuscire a segnare nemmeno una meta. La squadra ora come ora non è squadra – spiega Barattini - non c'è un gruppo compatto come vorrei vedere in mezzo al campo. Dopo la prima meta subita già qualcuno inizia a gettare la spugna. Domenica ogni ragazzo dovrà dare il 101%, solo così potremmo sperare di ottenere qualcosa”. Inizio ore 10.30.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2016 alle 10:59 sul giornale del 16 aprile 2016 - 403 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, rugby, Fano Rugby

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/avUK





logoEV
logoEV