SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Mondolfo, Barbieri su outlet: "Occorre chiarezza, niente toni trionfali"

2' di lettura
640

Nella seduta di ieri mattina il Consiglio provinciale, seppur con assenze “pesanti” (il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, il Sindaco di Fano Massimo Seri, il Sindaco di Acqualagna Pierotti e quello di Montemaggiore Alesi), ha recepito l’atto di indirizzo concernente la realizzazione di una grande struttura commerciale nel Comune di Mondolfo.

Il Consigliere provinciale e comunale di Mondolfo Nicola Barbieri commenta così sulla seduta del Consiglio provinciale: "Voglio far chiarezza e far capire quello che sta succedendo e non utilizzare, come sta facendo l'attuale Giunta di Mondolfo, toni trionfalistici solo per interessi elettorali. E’ vero che il documento votato rappresenta un importante atto di indirizzo politico in cui la Provincia si dichiara favorevole alla realizzazione ma tecnicamente chiarisce anche che un semplice atto ricognitorio non può essere accolto.

Infatti nel documento si parla di indirizzo favorevole ai contenuti della proposta, "ferme restando le verifiche tecniche da espletare in sede di adeguamento del PTC". Ossia la presa d'atto al documento di atto ricognitorio richiesta dal Comune di Mondolfo e più volte sbandierata da Sindaco e Assessori non è possibile ma sarà necessaria la variante.

Dopo mesi in cui ho richiesto chiarimenti e sollecitazioni purtroppo è emersa la verità: l'Amministrazione comunale e quella provinciale hanno bloccato per 6 anni il progetto.
Hanno tergiversato, hanno detto prima di no poi di sì poi vediamo dopo le elezioni (2011) quindi siamo un'altra volta a pochi mesi dalle elezioni (2016) e questo progetto viene ancora sfruttato per cercare consenso.

In Consiglio provinciale è emerso che in questi anni il Comune di Mondolfo e la Provincia di Pesaro e Urbino hanno gestito male la vicenda rimpallandosi le responsabilità e perdendo tempo.
Se l'Amministrazione fosse stata seria il progetto sarebbe già stato realizzato da anni richiedendo prima la variante e invece siamo ancora qua a farci prendere in giro da Amministratori incompetenti."



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2015 alle 19:23 sul giornale del 28 novembre 2015 - 640 letture