Sciopero al Nolfi, il consigliere provinciale Dellonti risponde agli studenti

1' di lettura Fano 26/11/2015 - Come consigliere provinciale con delega all'edilizia scolastica, in accordo con il Presidente e i tecnici, ci siamo subito informati dell'accaduto e abbiamo agito di conseguenza.

La problematica è del tutto riconducibile all'imprevedibilità di un guasto tecnico. La centrale termica del campus infatti, alimentata a metano e recentemente rinnovata e modernizzata, gestisce il calore in "teleriscaldamento", tramite un software di telegestione.

Da ieri mattina purtroppo, dopo non aver mai presentato problematiche di sorta, non riesce ad erogare calore oltre certi regimi di minimo e quindi il riscaldamento è insufficiente.

Già stamattina sono intervenuti i tecnici del Global Service, ma non è stato possibile risolvere la problematica in quanto il problema non è riconducibile a malfunzionamento meccanico, ma al software interno. Nella giornata di domani sarà possibile risolvere il guasto, grazie al tecnico esterno della ditta del software elettromeccanico che gestisce l'impianto.

Dunque tutto è dovuto ad un semplice guasto, che purtroppo può accadere. Nessuna problematica per la gestione del calore in generale legata alle ristrettezze di bilancio, come qualcuno potrebbe pensare.

Molto spesso tutto si risolve e le questioni vengono chiarite con una semplice chiamata, gli scioperi in questo caso servono a poco.


da Davide Dellonti
Sindaco di San Lorenzo in Campo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2015 alle 17:04 sul giornale del 27 novembre 2015 - 366 letture

In questo articolo si parla di politica, san lorenzo in campo, sindaco, Davide Dellonti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqWi





logoEV