SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Udc-Progetto Fano: "Ospedale unico, i professorini del M5S travisano i fatti per avere visibilità"

2' di lettura
382

Santorelli Garbatini e Delvecchio

Ora che non gradiscono più chiamarsi grillini potremmo definirli "professorini" con la matita rossa e blu sempre tra le mani.

Infatti se i consiglieri del M5S non avessero capito quanto da noi esposto nella conferenza stampa, avrebbero potuto confrontarsi con meno presunzione e così gli avremmo spiegato meglio che la questione non è l'aver cambiato idea sul l'ospedale unico, ma sul fatto che la maggioranza, in particolar modo il PD, con il loro silenzio ed in base alle dichiarazioni del Sindaco di Pesaro Ricci e del Presidente della Regione Ceriscioli, sta agevolando la scelta di quest'ultimo come sede dell'Ospedale unico a Muraglia, dichiarando di fatto la chiusura del Santa Croce, senza logiche funzionali per gli utenti dell'eventuale nuova struttura e senza che Fano ed i Comuni delle vallate interessati, possano fare valere le loro esigenze.

Dobbiamo sottolineare che nel momento in cui ci fosse la possibilità di pensare ad un ospedale unico, possiamo essere d'accordo come lo siamo stati in passato ma non senza se e senza ma, questo va chiarito per coerenza.

Nel merito quindi, continuiamo a valutare con intenzioni positive sul procedere verso questa direzione ma in una posizione adeguata, che per noi è Chiaruccia, per una serie di condizioni favorevoli che la stessa offre rispetto agli altri siti menzionati. Ciò non toglie che nel frattempo il Santa Croce deve essere valorizzato per riportarlo ad un livello tale da garantire alla città di Fano ed a chi usufruisce di tale struttura una efficienza adeguata alle esigenze.

Questo progetto, sicuramente lungo e pieno di difficoltà, trova fondamento sul fatto che oggi le diverse strutture poste sui territorio, generano dei costi di gestione che sarebbero ridotti con una nuova struttura che avrebbe l'ulteriore vantaggio di essere più efficiente e specializzata.

Nello specifico delle scelte del passato, relativamente a Fosso Sejore, la scelta fu ampia, democratica e condivisa, con la promessa dell'allora Assessore Regionale alla Sanità Mezzolani di un progetto avanzato di fattibilità, che si è dimostrato invece non esserci e che di fatto oggi ha riaperto la scelta del sito.

Invitiamo il M5S a tenere delle linee condivise per il bene della città a pontificare di meno, studiare di più e a rispettare le nostre posizioni, senza cercare visibilità travisando troppo spesso le questioni sulla stampa, perché vogliono fare come sempre i primi della classe, dichiarando in modo anarchico, che tutti gli altri sbagliano, mentre le loro idee ed i loro modi di fare sono perfetti



Santorelli Garbatini e Delvecchio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2015 alle 10:33 sul giornale del 21 novembre 2015 - 382 letture