SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Mondolfo: proclamato lo stato di agitazione sindacale alla Corghi

1' di lettura
656

Fiom, Fim, Uilm e la RSU di stabilimento, hanno appreso durante l’assemblea sindacale dell’apertura della procedura di mobilità per il licenziamento di ulteriori nove lavoratori nello stabilimento di Mondolfo della Ditta Corghi Spa del gruppo Nexion con sede a Correggio (RE).

Tale procedura viene aperta dopo che la scorsa settimana ci erano state esposte le intenzioni dell’ azienda di procedere al licenziamento senza intavolare una discussione sull’ eventuale utilizzo di ammortizzatori sociali o al rilevamento tramite mobilità incentivata di personale volontario in uscita vicino al raggiungimento dell’ età pensionabile.

I lavoratori unitamente alle RSU e OO.SS nell'affollatissima assemblea sindacale tenutasi oggi ( ieri per chi legge) hanno di nuovo proclamato lo stato di agitazione, e quello che si temeva, oramai sembra diventata una certezza.

"E' INACCETTABILE L’ATTEGGIAMENTO DELL’AZIENDA CHE CON LA 4 PROCEDURA DI MOBILITA, IN BREVE TEMPO STA SMONTANDO LA PRODUZIONE A PEZZI".

Le iniziative sindacali verranno decise insieme alla RSU e a tutti i lavoratori durante l’assemblea in sciopero di Venerdì pomeriggio dalle 16.00 alle 17.30. E' questa una vertenza, che per il territorio di Mondolfo risulta di vitale importanza per la tenuta sociale dei lavoratori e delle rispettive famiglie e per l'intero territorio.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2015 alle 14:28 sul giornale del 13 novembre 2015 - 656 letture