SEI IN > VIVERE FANO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Mondolfo: Lucchetti alla minoranza: "Sulla tari sono assenti ingiustificati"

3' di lettura
871

Massimiliano Lucchetti

L'assessore Lucchetti dopo gli articoli della minoranza riguardanti le tariffe sul servizio di igiene urbana (TARI 2015), si stupisce dell'attenzione posta dalla stessa minoranza sull'argomento, vista la sua latitanza al voto in consiglio e ribadisce le logiche di equità che hanno guidato la maggioranza nella determinazione delle tariffe.

Un fiume in piena l'assessore Lucchetti che non fa sconti a chi, secondo lui, prima si nasconde alla discussione in consiglio e poi in ricerca di visibilità, tenta una rincorsa fondata sul nulla: '' Posso capire che si stanno avvicinando le elezioni comunali, ma una minoranza che protesta su delle tariffe che abbiamo approvato a Luglio e che gli stessi non hanno votato, mi sembra alquanto bizzarro. Un consigliere comunale, discute in consiglio per migliorare i provvedimenti portati dalla maggioranza, non esce dal consiglio. Addirittura nel 2014 la stessa minoranza si era lamentata per il fatto che avendo confermato il piano 2013 non avevamo discusso il piano finanziario in consiglio, si diceva che non era un atteggiamento democratico, nel 2015 portiamo il piano per la discussione in consiglio e loro cosa fanno? Escono dal consiglio, veramente non li capisco.

Comunque poco importa l'importante per i nostri cittadini è che anche per il 2015 il costo del servizio, nonostante gli aumenti, è tra i più bassi di tutta la provincia: il costo procapite è pari a 140,61 euro a persona, mentre a Fano 202 (+44%) euro a Pesaro 191 (+36%) euro e a Senigallia 184 (+31%). Questo per sottolineare che nonostante gli adeguamenti dovuti per il 50% al servizio del verde stradale e all'aquisto delle telecamere e per il 50% al maggior costo proveniente dal servizio svolto da Aset nella Marotta ex Fano, il costo è nettamente inferiore agli altri comuni con risultati nettamente superiori come percentuali: Mondolfo 79,40%, Fano 71%, Senigallia 66% e Pesaro 65,72% e per Legambiente Mondolfo è primo nelle marche tra i comuni sopra i 10.000 abitanti come miglior indice di buona gestione 66,82, Fano undicesima con indice 45,75 e Senigallia diciottesima con indice 38,33 e Pesaro non figura in classifica.

Il costo del servizio pari a 2.033.952,00 verrà coperto integralmente dalle tariffe e quindi sarà distribuito sulle utenze domestiche per il 58% e sulle utenze non domestiche per il 42%. Come sarà distribuito è una scelta, che prevede di far pagare di più a chi produce più rifiuti, nessuna manovra elettorale quindi. Le famiglie più numerose, come la mia, pagheranno un po' di più rispetto alle famiglie formate da uno o due componenti e per le utenze non domestiche avremo un aumento per chi produce più rifiuti. Questo adeguamento è stato voluto in prima istanza per un principio di equità e poi perchè dobbiamo in ogni modo ridurre la produzione dei rifiuti che per il 2014 ha visto una produzione totale di 7.634 ton pari a 527 kg/abitante che è un buon valore visto l'enorme carico estivo, ma va comunque diminuita nell'ottica di raggiungere una migliore sostenibilità ambientale.''



Massimiliano Lucchetti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2015 alle 16:00 sul giornale del 07 novembre 2015 - 871 letture