SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Lucrezia: "Ladro gentiluomo" scappa con 15mila euro dalla banca

1' di lettura
869

Rapina alla Bcc di Lucrezia

Deruba la filiale del credito cooperativo fanese in giacca e occhiali da sole: è accaduto mercoledì 4 novembre a Lucrezia di Cartoceto. Sul posto i carabinieri.

Orario di chiusura pomeridiano per la filiale della Bcc di Fano: un uomo ben vestito si fa largo tra i dipendenti, giacca elegante e occhiali da sole, la fronte leggeremente coperta da un cappello. Improvvisamente estrae un lungo coltello nascosto sotto gli indumenti e minaccia gli impiegati: "Questa è una rapina". Il suo degno compare aspetta intanto che da dentro gli aprano la porta. Quest'ultimo, con una sciarpa e un cappello di lana, si fa consegnare tutto il contenuto delle casse che, secondo una prima stima, ammonterebbe a 15mila euro. Alcuni colleghi degli ostaggi, nascosti in una stanza attigua, percepiscono dalle parole che i due malviventi sono italiani: uno pugliese e l'altro del sud delle Marche. Ma perché il metal detector non ha rilevato l'arma? Le telecamere esterne non funzionano e i due non si sono fatti riprendendere dal sistema di sorveglianza interno.

Poi la fuga in auto. Nessuno li ha notati, neanche la clientela numerosa del vicino bar: automobile e destinazione sconosciuti. Sul posto i Carabinieri di Saltara, agli ordini del Capitano Falcucci di Fano, per i rilievi del caso.



Rapina alla Bcc di Lucrezia

Questo è un articolo pubblicato il 05-11-2015 alle 09:01 sul giornale del 06 novembre 2015 - 869 letture