x

Casalinga fanese morta all'ospedale di Torrette: quattro i medici indagati

ospedali riuniti 1' di lettura Fano 28/10/2015 - La settimana scorsa Giuseppa Pisanelli, 60 anni, era stata ricoverata all'ospedale di Torrette di Ancona a causa della cirrosi epatica di cui soffriva.

La donna era stata chiamata dall'ospedale per un controllo ambulatoriale (una visita programmata), per la futura somministrazione di un nuovo farmaco per la malattia di cui soffriva. Questo farmaco purtroppo non è mai stato somministrato perchè la paziente è deceduta il giorno seguente. Durante la visita in ambulatorio, il dottore ha ritenuto opportuno ricoverare la signora Pisanelli tramite il pronto soccorso, avendo riscontrato un gonfiore addominale sospetto. La sera la donna si sente male avvertendo forti dolori, successivamente si è ripresa senza essere stata visitata. I prelievi vengono effettuati il giorno seguente dalle 11.30 in poi, su segnalazione dei familiari e di un medico. Dai prelievi sono stati riscontrati valori bassi di emocromo e emoglobina, dunque i medici predispongono una trasfusione che arriverà solo nel pomeriggio. Dopo dieci minuti circa la paziente ha una nuova crisi e i medici si attivano solo in quella circostanza, ma ormai troppo tardi. Sono stati indagati per questo decesso quattro medici del reparto di gastroenterologia. L'accusa è di omicidio colposo, l'autopsia è stata disposta dalla Procura nella giornata del 29 ottobre per accertare le cause della morte della casalinga fanese.






Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2015 alle 12:31 sul giornale del 29 ottobre 2015 - 1316 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Ospedali Riuniti, articolo, Angela Fandra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apLQ





logoEV
logoEV