x

Alma - Chieti a reti inviolate: sfuma la vetta

3' di lettura Fano 25/10/2015 - L'Alma prova a rialzare la testa dopo le sconfitte contro Samb e Jesina. Incitati dalle parole di mister Alessandrini - "dobbiamo ritrovarci" -, i granata scendono in campo al Mancini ma non riescono ad andare oltre lo zero a zero. Perso il primato in classifica.

Chieti subito pericoloso: al 2' minuto Suriano, lanciato da Dos Santos, entra in area e cerca di sorprendere Ginestra che respinge a mani aperte il destro del numero 10. Il Fano esce dalla propria metà campo solo al 20', quando Borrelli prova una conclusione di sinistro che sfiora la traversa. Al 27' Falsaperla cerca Sivilla con un cross rasoterra ma il portiere del Chieti, Fatone, è più veloce e controlla la sfera sino alla linea di fondo. Due minuti più tardi Gucci, sugli sviluppi di una punizione, colpisce da distanza ravvicinata ma Fatone ha i riflessi pronti e vanifica l'azione dell'attaccante fanese. Il Chieti risponde con Dos Santos al 35' ma la parabola è troppo alta e non impensierisce Ginestra. Al 44' cross di Marconi sulla fascia destra per Gucci che colpisce di testa ma non c'entra lo specchio della porta: sull'azione successiva Borrelli cerca un pallonetto che sfiora l'incrocio del pali alla sinistra di Fatone. Due minuti di recupero e l'arbitro manda tutti negli spogliatoi: cala il sipario su questi primi 45 minuti non proprio entusiasmanti, in cui abbiamo visto un'Alma tutt'altro che brillante.

Secondo tempo fotocopia: Chieti in attacco con la coppia Dos Santos-Suriano. Al 7' fraseggio tra i due e conclusione tesa del numero 10 fortunosamente respinta da Ginestra. Al 16' Dos Santos conclude di sinitro a girare ma il numero uno granata respinge. Identica azione per l'Alma al 18': Chiacchiarelli, dalla parte opposta del campo, conclude di destro ma Fatone è reattivo e para in due tempi. Un minuto dopo sempre Dos Santos vede il suo pallonetto sfumare sulla rete esterna dopo che il numero sei dell'Alma, Mei, aveva disinnescato di testa un contropiede dei nero-verdi abruzzesi. Partita che sale di intensità per il Chieti e Alma in sofferenza: due angoli per gli ospiti in pochi minuti e Ginestra che, al 22', è costretto ad allungarsi per togliere la sfera dai piedi del solitario Dos Santos. Clamorosa occasione per il Chieti al 32' per Varone che, tutto solo in area, inciampa sulla sfera davanti a Ginestra. Al 40' Chieti vicinissimo al gol: cross di Di Nardo sul fondo destro, respinta di Nodari e la sfera arriva sui piedi di Massimo il cui tiro dà l'illusione della rete! Nei quattro minuti di recupero concessi, l'Alma guadagna due corner ma in nessuna delle occasioni trova la rete. Al 49' Guarnieri fischia la fine.

Alma Juventus Fano: Ginestra, Marconi (Salvato 37' st), Bartolini, Lunardini, Nodari, Mei, Sivilla, Favo, Gucci, Borrelli (Chiacchiarelli 7'st), Falsaperla (Lucciarini 21' st). A disposizione: Marcantognini, Verruschi, Lucciarini, Camilloni, Gregorini, Chiacchiarelli, Sassaroli, Salvato, Buongiorno. Allenatore: Alessandrini.

Chieti: Fatone, Del Grosso, Riccucci, Scintu, Sbardella, Vitale, Massimo, Varone (Zanetti 34' st), Dos Santos, Suriano (Di Nardo 17' st), Ewansiha (Navarro 38' st). A disposizione: Diof, Zanetti, Cresto Deni, Diop, Navarro, Leonardo, Esposito, Gomis, Di Nardo. Allenatore: Ronci.

Arbitro: Guarnieri Marco di Empoli; assistenti: Donato della sezione di Pistoia e Lencioni della sezione di Lucca.

Note: ammoniti Lunardini, Suriano. Angoli 3-5






Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2015 alle 14:36 sul giornale del 26 ottobre 2015 - 470 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apDQ





logoEV
logoEV