x

Amianto...e l'ex mattatoio?

1' di lettura Fano 27/06/2015 - Una domanda per il Sindaco Massimo Seri e per l’Assessore Samuele Mascarin.

Su alcuni quotidiani di ieri, 26 Giugno, è apparso un articolo con il resoconto del monitoraggio predisposto dal Comune di Fano per richiedere i fondi necessari per la bonifica dei siti con amianto. Fra le strutture che necessitano d’interventi di bonifica viene appena citata, fra le altre, quella dell’ex mattatoio ubicato nel quartiere di San Lazzaro, solo menzionato, senza ricordare come sia bisognevole di interventi urgenti e di rilevante entità, vista anche la vastità dell’edificio (con un migliaio di metri quadri di estensione del solo tetto).

Ai cittadini, in modo particolare a quelli residenti nei pressi dell’edificio, questa generica citazione, senza evidenziare la eccezionale entità degli interventi necessari, non può essere considera accettabile.
Anzi, si ritiene doveroso richiedere precise notizie ed indicazioni su quello che l’Amministrazione comunale intende fare per affrontare e risolvere l’annoso problema.

“Sopra le antenne, sotto l’amianto…”, come diceva una vecchia vignetta del 2003 dedicata all’ex mattatoio, che dal Comune veniva allora ritenuta, “area risorsa”. Dal Sindaco Seri e dall’Assessore Mascarin si attendono ora risposte precise per la soluzione del problema qui brevemente ricordato. Soluzione attesa da troppi anni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2015 alle 20:49 sul giornale del 29 giugno 2015 - 696 letture

In questo articolo si parla di fano, amianto, politica, mattatoio, Giorgio Panaroni, mattatoio fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/alep





logoEV
logoEV