x

A14, famiglia in pericolo e auto in fiamme: la Polizia incastra il colpevole

2' di lettura Fano 22/06/2015 - Gli uomini della Stradale di Fano sono intervenuti sabato sera, 20 giugno, nei pressi del casello di Marotta per soccorrere una famiglia in difficoltà che viaggiava con due bambini piccoli a bordo di una Jeep Wrangler.

L’auto era stata violentemente tamponata tanto da compiere alcuni testacoda in carreggiata per poi fermarsi di traverso nella corsia di marcia. Gli occupanti, soccorsi da alcuni automobilisti in transito, hanno riportato leggere lesioni e in un primo momento hanno raccontato di essere stati tamponati da un altro veicolo che poi si è dato alla fuga, probabilmente un mezzo pesante.

L’attenzione dei poliziotti è stata però attirata da una Mini Cooper in fiamme ferma alcuni metri più avanti, lungo la corsia di uscita per Marotta. Raggiunta l’auto, gli uomini della Stradale hanno soccorso il conducente, unico presente a bordo: un brasiliano di 30 anni, in evidente stato confusionale dovuto all'abuso di alcol.

L'uomo ha spiegato agli agenti di aver visto fumo e fiamme provenire dal cofano motore senza alcuna causa apparente. Accompagnato al Pronto Soccorso di Fano per le cure del caso, lo straniero ha rifiutato gli esami clinici per la verifica del tasso alcolemico e per l’uso di sostanze stupefacenti.

Il comportamento reticente ha insospettito i poliziotti, i quali, dopo uno scrupoloso esame della zona del sinistro, hanno confermato la responsabilità della Mini per il tamponamento del fuoristrada con a bordo la famiglia torinese. Sull’autovettura dello straniero, infatti, sono strati riscontrati danni compatibili con l’urto per tamponamento, non visibili in un primo momento a causa delle fiamme che avevano avvolto tutto il mezzo.

Il conducente di origini brasiliane è stato denunciato all’autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza e per aver rifiutato le analisi, illecito che prevede la sanzione dell’arresto da 6 mesi ad un anno e l’ammenda da Euro 1.500 a 6.000, aumentata di un terzo per le ore notturne e raddoppiata per aver provocato l'incidente.

Aggiunta a suo carico anche una denuncia per procurate lesioni e omissione di soccorso. All'uomo è stata, inoltre, ritirata la patente di guida ai fini della sospensione e successiva revoca da 1 a 2 anni, oltre alla decurtazione di 20 punti.






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2015 alle 16:22 sul giornale del 23 giugno 2015 - 1184 letture

In questo articolo si parla di cronaca, autostrada, marotta, a14, auto in fiamme, articolo, Francesco Gambini, casello di marotta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ak1v





logoEV
logoEV