x

Nino "Muschin": il ricordo di Massimo Ceresani

1' di lettura Fano 18/06/2015 - Chi non si sarà fatto aggiustare almeno una volta la propria bici da Muschìn in via Garibaldi? Giuseppe Priori, amichevolmente conosciuto come Nino, volgarmente come Muschìn, ieri a 89 anni se n’è andato, privando Fano di una presenza caratteristica ed apprezzata.

Per chi lo aveva conosciuto, attivo ed amante delle uscite in bici, il suo aspetto degli ultimi tempi (smunto e trasandato) lasciava purtroppo già presagire un finale di “corsa”. Già, ci sta il concetto di corsa! Infatti Giuseppe Priori, Nino per i più intimi, Muschin per la clientela, fu anche corridore ciclista. Nell’ante-guerra e dopo fu tra i protagonisti in categoria Dilettanti nelle frequenti gare sul nostro territorio, incrociando le … ruote coi compagni-rivali Severini, Fiorani, Angeloni ed altri con le maglie della Polisportiva Alma Juventus. Caratteristico è stato il suo negozio per il disordine e l’ammasso di ferraglie, per il ritrovo dei cicloamatori ed anche per le sue battute colorite improntate al “tagliar corto”. Con lui, artigiano appassionato e ruspante, scompare forse una forma di “riparatore” sempre più fuori dai tempi; infatti le moderne biciclette sono sempre più tecnologiche e pretenziose per interventi sempre più mirati e particolari. In una Fano sempre più cosmopolita e poliglotta questa figura di fanese tipico va ricordata. Da parte di tutti quelli che lo hanno apprezzato: “Ciao, Nino!”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2015 alle 12:52 sul giornale del 19 giugno 2015 - 631 letture

In questo articolo si parla di attualità, Massimo Ceresani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akRS





logoEV
logoEV