x

Mondolfo: presentazione del romanzo 'L'ultimo Assedio'

2' di lettura 16/06/2015 - L’ultimo assedio è un racconto proiettato nel futuro e, nello stesso tempo, una retrospettiva storica. Sabato 20 giugno, ore 18, nel Chiostro del Complesso Monumentale di Sant'Agostino. Relatore prof. Emore Paoli, docente di letteratura latina medievale all'università di Tor Vergata.

Il futuro immaginato è quello di un mondo sconvolto da catastrofi di proporzioni planetarie, un mondo dove il regresso della civiltà umana e il peggioramento generalizzato delle condizioni di vita costringono gli uomini a cercare nuove (o vecchie) forme di resistenza, di sopravvivenza e di organizzazione della vita associata.

Una piccola città viene assediata da un esercito di predatori, al quale danno sostegno alcuni traditori del luogo. Il fatto cade nel corso di un anno, il 2017, in cui ricorre il quinto centenario dell’ultimo assedio subìto dalla città nella sua storia passata. Così gli eventi vissuti dai protagonisti e quelli da loro rievocati si intrecciano in una sequela analogica a volte apparentemente casuale, altre volte tuttavia coscientemente programmata.

Tra i difensori della città emergono i due protagonisti, che in passato, anteriormente alla catastrofe, avevano condotto ricerche storiche sul territorio. Ai due si aggiungerà una singolare figura femminile, inaspettatamente guida e consigliera delle loro azioni. Essi si ritrovano così a vivere in prima persona vicende che avevano cercato di ricostruire, come se fossero stati trascinati indietro nel tempo. Pur tuttavia rimane desta in loro la coscienza di vivere un terribile presente, nel quale si sentono impegnati ad impedire un esito dell’assedio diverso da quello precedente e a salvaguardare per un futuro quanto mai oscuro la memoria storica della comunità, della loro vita e dei fatti di cui sono stati spettatori attivi.

Roberto Bernacchia, nato a Mondolfo (PU) nel 1951, si è formato negli studi umanistici (liceo classico, laurea in lettere moderne) e storicoarchivistici (scuola di perfezionamento in storia, archivistica, dottorato di ricerca in storia medievale). Ha lavorato in biblioteche ed archivi, all’Università di Macerata come docente a contratto e attualmente presta servizio in qualità di archivista paleografo presso l’Archivio di Stato di Pesaro. Nell’ambito della ricerca scientifica si è occupato del popolamento medievale nell’Italia centrale: ha pubblicato la sua opera principale a Spoleto nel 2002 (Incastellamento e distretti rurali nella Marca Anconitana). L’ultimo assedio è la sua prima opera di narrativa.


da Monte Offo
Associazione per la promozione della cultura





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2015 alle 06:10 sul giornale del 17 giugno 2015 - 271 letture

In questo articolo si parla di cultura, mondolfo, monte offo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akLO





logoEV
logoEV