x

Mondolfo: dopo la festa resta la "sorpresa"

1' di lettura 13/06/2015 - Brutta sopresa al rientro: il proprietario trova davanti all'ingresso principale quelli che somigliano tanto ai resti di escrementi umani.

Si appella ai social media il signor Serafino di Mondolfo, che al suo rientro in casa, domenica 14 giugno, ha trovato un "bel ricordino" davanti alla porta principale, al civico 48 di Via dei Vandali.

La sera prima il centro storico era animato dalla musica e dalle bevande di "Mondolfo Divino", festa che negli ultimi anni sta avendo sempre più successo tra i giovani della regione. Fama che, come sempre, porta benefici di immagine turistica ma, anche, casi deplorevoli come questo.

Il padrone di casa, che si trova in un vicolo chiuso e ben nascosto da occhi indiscreti - aspetto che, forse, ha spinto l'ignoto autore a compiere il gesto - ha subito avvertito gli organizzatori: "Il presidente dell'associazione Tre Colli era già al corrente di quanto accaduto ma ho deciso di pulire da solo" - racconta il signor Serafino -. Lancio questo appello affinché le autorità politiche e di sicurezza facciano sì che certe cose non accadano".






Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2015 alle 09:05 sul giornale del 15 giugno 2015 - 1125 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mondolfo, escrementi, articolo, Francesco Gambini, feci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akGY





logoEV
logoEV