x

Marotta: 'Dovevo condire le cozze'. Evade dai domiciliari, i carabinieri lo arrestano

Carabinieri 1' di lettura Fano 10/06/2015 - I militari della cittadina balneare si erano recati a casa dell'individuo per il solito controllo giornaliero ma lui aveva tentato con successo la fuga mescolandosi tra la folla dei bagnanti. Racconterà poi alle forze dell'ordine: 'Avevo bisogno di alcuni limoni per condire le cozze'.

Primo pomeriggio: i Carabinieri di Marotta suonano all’abitazione di A.B., 39enne, per procedere al controllo di routine. L’uomo è agli arresti domiciliari a causa di un procedimento penale presso il Tribunale di Napoli: l'accusa è spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo vari tentativi i militari desistono in quanto è evidente che l’uomo non sia in casa.

Infatti, approfittando del grande flusso di turisti riversatisi a Torrette di Fano, l’uomo è riuscito a nascondersi tra la folla e ad allontanarsi dalla sua abitazione. Immediate le ricerche dei militari che dopo alcune ore lo trovano in mezzo alle bancarelle e ai locali del lungomare.

L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per evasione e sottoposto a processo per direttissima. Davanti al giudice, A.B. ha dichiarato di essere uscito di casa perché doveva acquistare dei limoni per condire le cozze. Riconosciuto responsabile del reato di evasione, ha patteggiato una condanna di otto mesi di reclusione con ripristino dei domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2015 alle 12:25 sul giornale del 11 giugno 2015 - 1080 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, marotta, torrette di fano, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akww





logoEV
logoEV