x

La gocia torbida: il vernacolo fanese di Elvio Grilli vince il premio Carlo Levi

elvio grilli premio carlo levi 1' di lettura Fano 08/06/2015 - Un nuova strepitosa affermazione per il poeta Elvio Grilli che, grazie alla sua vena poetica, si aggiudica anche il premio ispirato all'autore de "Cristo si è fermato ad Eboli".

Dopo i recenti successi del premio poetico Laurentum con premiazione al Quirinale ed al premio letterario Voci di Abano Terme, ecco arrivare un nuovo inaspettata vittoria. Infatti la qualificatissima giuria, composta da poeti, scrittori ed artisti ha assegnato al componimento " La gocia torbida " in vernacolo fanese il punteggio massimo che sancisce il primo posto nella sezione Letteratura.

Il Premio Carlo Levi infatti propone due sezioni ,artistica (pittura scultura e video) ed una letteraria comprendente poesie , racconti, saggi e tutto ciò che si identifica con lo scrivere in poesia e narrativa sia in lingua italiana che in vernacolo.

Grande soddisfazione dunque per l'autore fanese che con la sua poetica in vernacolo si aggiudica la vittoria primeggiando anche sulle composizioni in lingua italiana. Il Premio letterario Carlo Levi coronava quest'anno il quarantennale della scomparsa dell'autore e metteva in palio anche un assegno in danaro per i vincitori delle due sezioni.

La cerimonia di premiazione si è svolta ad Eboli (resa famosa dal notissimo" Cristo si è fermato ad Eboli") sabato scorso, 6 giugno, nel complesso monumentale di S.Francesco con la partecipazione di pubblico , giuria ed autorità locali. Grande affermazione dunque per l'autore e per la città di Fano che ancora una volta primeggia e con il suo dialetto e risuona sul palco del Carlo Levi con le sue particolari cadenze.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2015 alle 10:41 sul giornale del 09 giugno 2015 - 530 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesia, Elvio Grilli, carlo levi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akrf





logoEV
logoEV