x

Inciviltà persistente: Ceresani propone le videocamere a infrarossi

1' di lettura Fano 04/06/2015 - Aggiornare il bollettino di aggressione cui viene sottoposta l’isola ecologica posta tra via Anna Franck e l’aeroporto è impresa ardua.

Gli operatori ecologici dell’Aset non fanno in tempo a bonificarne i contorni che l’ “inciviloide” di turno colpisce puntuale.
Questa volta in maniera anche (volutamente?) subdola: minuterie metalliche, ferraglie, legni, cuscini, buste, ecc. sparse in maniera tale da rendere difficoltosa la raccolta spiccia. Poiché tali comportamenti risultano diffusi sul nostro territorio, è mestamente difficile digerire l’idea che tanti concittadini persistano in comportamenti da … quarto mondo. Nella convinzione che (purtroppo) nel nostro Paese l’educazione si debba creare solo con metodi drastici, ancora una volta in tanti gridano all’installazione di videocamere agli infrarossi.
Il loro costo sarebbe inferiore a quello della copertura del costante maggior lavoro degli operatori Aset.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2015 alle 18:09 sul giornale del 05 giugno 2015 - 334 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, ecologia, aset, Massimo Ceresani, inciviltà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/akki





logoEV
logoEV