SEI IN > VIVERE FANO > CRONACA
articolo

Doveva scontare una pena di quasi 3 anni con una multa di 3 milioni di euro, la polizia arresta egiziano al casello dell'A14

1' di lettura
869

polizia stradale

La Polizia Stradale di Urbino, durante un controllo operato al casello autostradale di Fano, ha arrestato un cittadino egiziano di 39 anni residente a Milano ma domiciliato nell’entroterra fanese. E' accaduto giovedì 28 maggio.

Gli agenti hanno riscontrato che lo straniero si era posto alla guida del proprio autocarro nonostante avesse la patente di guida revocata da ben 6 anni; inoltre risultava da arrestare perché, come da ordinanza emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano, doveva espiare 2 anni e 9 mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di quasi 3,5 milioni di Euro perché condannato per associazione a delinquere finalizzata al “contrabbando di tabacchi”.

Pertanto l’uomo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Pesaro e denunciato all’autorità giudiziaria del luogo per essersi posto alla guida senza patente, con applicazione del fermo amministrativo per tre mesi dell’autocarro.



polizia stradale

Questo è un articolo pubblicato il 29-05-2015 alle 19:26 sul giornale del 01 giugno 2015 - 869 letture