x

Sandroni (Fratelli d'Italia) sul tour di Salvini: 'Non ci fermeranno'

alessandro sandroni fano 1' di lettura Fano 28/04/2015 - Impedire ad un Leader di partito di poter liberamente esprimere le proprie idee anche se non condivise è quanto di peggio una società che si definisce civile e democratica possa dimostrare.

Questo peggio lo ha dimostrato ieri in più occasione nelle varie tappe che Matteo Salvini Segretario delle Lega ha fatto nelle Marche, prima Fano, Ancona , Porto Recanati e Macerata. Nelle varie tappe Fano esclusa, dimostranti per lo più militanti dei centri sociali, sono stati tenuti a bada dalla Polizia in assetto antisommossa, quello che stupisce e lascia increduli è che clandestini ospiti e per questo anche mantenuti dagli Italiani si possano permettere di dimostrare con cartelli che inneggiano all’odio contro una forza politica.
Un utilizzo vergognoso, perché di utilizzo si stratta di queste persone da parte della sinistra e dei centri sociali che sempre a quella ideologia fanno riferimento. Nel deprecare questi gesti di gratuita violenza e stupidità siamo grati a Matteo Salvini, per la visita fatta nel nostro territorio sicuramente non potrà che far accrescere quel consenso che già riscuote in tutto il paese, necessario in vista delle prossime elezioni regionali nelle Marche che ci vede come Fratelli d’Italia-AN insieme alla Lega per la corsa alla presidenza della Regione a sostenere il nostro candidato di Fratelli d’Italia Francesco Acquaroli.

da Alessandro Sandroni
Portavoce comunale FdI-AN Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2015 alle 10:05 sul giornale del 29 aprile 2015 - 482 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, fratelli d'italia, matteo salvini, Alessandro Sandroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aiGp





logoEV
logoEV