x

Sabina Guzzanti al Politeama per la proiezione del film 'La Trattativa'

4' di lettura Fano 27/04/2015 - La settimana del Malatesta e Politeama: Martedì 28 aprile “La trattativa”, con SABINA GUZZANTI PRESENTE IN SALA (Cinema Politeama); martedì 28 aprile “Canonizzazione dei Papi: racconto di un evento” e “Musei Vaticani” (Cinema Malatesta); Giovedì 30 aprile “Lettere di uno sconosciuto” (Cinema Politeama)

La regista e attrice, Sabina Guzzanti presenziera' infatti alla proiezione del film “La trattativa”. Dopo la presentazione iniziale, seguirà, al termine del film un dibattito con il pubblico presente in sala al Cinema Politeama. Per l'occasione il cinema sarà aperto dalle ore 20:30. I biglietti per lo spettacolo sono ancora disponibili. L'appuntamento è per martedì 28 aprile, con inizio proiezione alle ore 21:15.

In “La trattativa”, un gruppo di lavoratori dello spettacolo, capitanati da Sabina Guzzanti, decide di mettere in scena le vicende controverse relative alla cosiddetta "trattativa", quella che sarebbe intercorsa tra Stato e mafia all'indomani della tragica stagione delle bombe (Roma, Milano, Firenze). In un teatro di posa, dunque, un gruppo di attori ricostruisce, nei modi di una "fiction giornalistica", i passaggi fondamentali di una vicenda complessa e piena di omissis che inizia dall'uccisione di Falcone e Borsellino fino ad arrivare al processo che vede sul banco degli imputati, fianco a fianco, politici e mafiosi.

Sabina Guzzanti è un'attrice, comica, regista, blogger e cantante italiana. Fin dagli inizi ha alternato teatro e tv, con recital di cui ha sempre scritto i testi. Grande successo col documentario Viva Zapatero! (2005, premiato col Nastro d’argento, costato 200 mila euro incassò 2 milioni) e di Draquila, l’Italia che trema (2010), che ha ottenuto un particolare riconoscimento anche al parlamento europeo.

Sempre martedì 28 aprile quarto appuntamento della rassegna del “mARTEdì” al Cinema Malatesta, con la proiezione di ben due documentari, uno di seguito all’altro.
In apertura “Canonizzazione dei papi: racconto di un evento”. Si tratta del racconto di un momento storico unico, forse irripetibile: due papi viventi impegnati a canonizzare due papi del passato. L’evento, mai avvenuto prima, è stato ripreso dalle telecamere e trasmesso in diretta nel mondo intero, testimoniando un’atmosfera elettrica e mistica. Questo viaggio evocativo nei ricordi di quel giorno concede anche tanto spazio per l’inatteso: è il caso di Dario Fo, premio Nobel “ateo e marxista”, che in un lungo intervento a sipario chiuso elogia Papa Francesco, dichiarando in modo intimo e personale come l’attuale Papa abbia saputo farlo “innamorare”.
A seguire sarà proposto il documentario sui “Musei Vaticani”, uno straordinario viaggio alla scoperta degli affreschi visitati negli anni da più di cinque milioni di persone. Girato da una troupe italiana con l’ausilio di strumenti all’avanguardia (la tecnica di dimensionalizzazione utilizzata al cinema da James Cameron), il racconto è guidato dalla dotta e appassionata voce narrante del prof. Antonio Paolucci, Direttore dei Musei, che guida il pubblico alla scoperta dei capolavori di Roma – dal Giudizio Universale alla Pietà di Michelangelo – come mai sono stati visti prima. Anche in questo caso si tratta di un evento unico, spettacolare e appassionante, che permette di immergersi in un luogo dove si respira letteralmente la storia, grazie alla presenza di opere artistiche tra le più celebri della storia dell'umanità, conservate – quando non anche commissionate – dai diversi Papi succedutisi nei secoli.

Infine giovedì 30 aprile, per la rassegna Giovedì Cinefanum, al Cinema Politeama è in programma il film del regista cinese Yimou Zhang “Lettere di uno sconosciuto”, film che ha avuto un grande successo nelle sale cinematografiche estere. Lu Yanshi (Chen Daoming) e Feng Wanyu (Gong Li) sono una coppia unita, costretta a separarsi quando lui viene arrestato e mandato in un campo di lavoro come prigioniero politico. Rilasciato nel corso degli ultimi giorni della Rivoluzione Culturale, Lu riesce finalmente a tornare a casa ma lì scopre che la moglie che tanto ama è affetta da amnesia e ricorda poco del suo passato. Incapace di riconoscerlo, Feng continua ad attenderne pazientemente il ritorno del marito. Estraneo in seno ad una famiglia distrutta, Lu Yanshi è però deciso a far rivivere il loro passato e a risvegliare i ricordi della moglie.

Nel film, presentato fuori concorso all'ultimo Festival di Cannes, ci sono tutti gli elementi del melodramma, ma Zhang Yimou cerca di evitare ogni compiacimento scegliendo uno stile di racconto asciutto, scarno, essenziale, ed esaltando la tensione sentimentale tra i protagonisti, raccontati soprattutto in interni, in paesaggi piovosi e scuri.

Gli spettacoli di “Canonizzazione dei Papi e Musei Vaticani” e quello di “Lettere di uno sconosciuto” sono entrambi in programma alle ore 21.15 e avranno un biglietto di ingresso a 6 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2015 alle 19:10 sul giornale del 28 aprile 2015 - 408 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, cinema fano, cinema politeama, cinema Fano Politeama e Malatesta, Cinema Malatesta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aiFb





logoEV
logoEV