x

Forza Italia Fano: Regionali 2015, il centrodestra perde se diviso

forza italia 2' di lettura Fano 21/04/2015 - I risultati delle ultime amministrative di maggio 2014 ci hanno insegnato che quando il centrodestra non corre unito perde.

Speravamo che quella situazione di spaccatura e conseguente frantumazione del voto non si ripetesse più invece ci troviamo a queste elezioni regionali con Forza Italia che va a a rimorchio della lista Marche 2020 che comprende parte dell'UDC, il Nuovo Centro Destra ed esponenti del PD, mentre i nostri alleati storici e più vicini ai nostri valori scelgono percorsi diversi.

Quindi per scelte non condivise e decise ad altri livelli, nonostante avessimo più volte espresso il nostro dissenso, siamo ora chiamati a sostenere un progetto che vedrà il nostro partito correre a fianco dell'attuale presidente della regione (Pd) e del NCD (partito che sostiene a tutti gli effetti il governo Renzi a livello Nazionale). Questa scelta il partito di Fano non può appoggiarla e quindi Fano non presenterà alcun candidato di Forza Italia nelle liste elettorali.

Questa decisione sofferta e' stata presa dopo aver sentito i nostri iscritti e simpatizzanti che non possono accettare e non vogliono questo tipo di alleanza e che avrebbero invece gradito una coalizione più coerente con le nostre sensibilità (Lega, Fratelli d'Italia e Civiche) piuttosto che correre insieme a chi ha tradito e governa con il PD.

Comprendiamo che il partito faccia scelte ed accordi, ma non accettiamo che ciò possa avvenire senza un approfondito dibattito interno e disattendendo totalmente il parere espresso dal direttivo della terza città delle Marche. Il nostro elettorato infatti ci ha più volte segnalato la difficoltà di sostenere una coalizione con Marche 2020, sacrificando la possibilità di una più ampia coalizione di centro destra, ricordandoci che Spacca ha governato la regione Marche per 10 anni durante i quali, per esempio, non ha permesso il miglioramento della nostra sanità, non ha agevolato le nostre imprese locali, non ha sostenuto il dragaggio del porto e il ripascimento delle scogliere.

Desideriamo ribadire che per noi l'ascolto delle istanze della nostra base e' fondamentale, pertanto nonostante le numerose sollecitazioni rivolte a molti di noi per presentare la propria candidatura, abbiamo deciso di declinare l'offerta e di non candidarci, assumendocene la responsabilità morale, a tutela della nostra coerenza ed integrità ma lasciando a chi di dovere la responsabilità politica di una scelta a nostro avviso suicida.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2015 alle 10:55 sul giornale del 22 aprile 2015 - 640 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, Popolo delle Libertà, forza italia fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aimh





logoEV
logoEV