x

A14: la polizia ferma un autobus senza revisione. Scolaresca costretta a tornare in Abruzzo

polizia stradale 1' di lettura Fano 17/04/2015 - Nell’ambito della campagna gite sicure promossa in ambito regionale per accertare l’efficienza degli autobus impiegati in questo particolare periodo per i viaggi di istruzione degli alunni, gli uomini della Polizia Stradale –Sottosezione autostradale di Fano- hanno sottoposto a fermo amministrativo un autobus di scolari abruzzesi non revisionato: è accaduto sull'A14, nella stazione di servizio Metauro Est

I controlli oltre ad accertare l’efficienza del mezzo, accertano la regolarità della documentazione e l’idoneità alla guida del conducente, verificando tempi di guida e riposo e sottoponendolo all’alcol test.
Il mezzo fermato nell’area di servizio Metauro est, privo della prescritta revisione, è dovuto rientrare nella città di provenienza, poiché il vettore non disponeva di altro autobus da far giungere sul posto per proseguire il viaggio dei ragazzi. Maestre ed alunni, messa da parte l’iniziale amarezza per la gita rimandata, hanno apprezzato gli approfonditi controlli della Polizia Stradale, intrattenendosi con la pattuglia intervenuta per commentare la necessità di viaggiare in sicurezza, soprattutto quando si tratta di minori. Piena soddisfazione dei poliziotti che si sono riconfermati angeli della strada.






Questo è un articolo pubblicato il 17-04-2015 alle 20:33 sul giornale del 18 aprile 2015 - 550 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia stradale, articolo, Angela Fandra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aieg





logoEV
logoEV