SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

San Lorenzo in Campo, il Sindaco Dellonti: 'Il Comune sta rinascendo'

5' di lettura
560

Davide Dellonti
San Lorenzo in Campo sta rinascendo, è tornato ad essere un paese vivo ed unito, e il futuro non potrà che essere positivo. Pur essendoci insediati da circa sette mesi, siamo riusciti già a dare una nuova impronta al Comune grazie ad un nuovo modo di amministrare.


Si respira un’altra atmosfera, i laurentini stanno iniziando a riscoprire di essere una comunità unita, che ha voglia di collaborare e aiutarsi. Insieme stiamo tutti riscoprendo ciò che di buono e di positivo questa comunità e questo territorio possono vantare, ed è davvero tanto e prezioso! Grazie a questo nuovo clima hanno riscosso uno straordinario successo di pubblico e critica tutti gli eventi che abbiamo promosso. Manifestazioni non fini a sé stesse, ma con il chiaro obiettivo di far conoscere il nostro paese, le nostre eccellenze culturali, storiche, artistiche ed enogastronomiche. Eventi che hanno attirato a San Lorenzo migliaia di turisti con benefici anche dal punto di vista economico per le nostre attività.

In quest’ottica rientra pure il grande lavoro nel settore dell’informazione e della comunicazione. Abbiamo realizzato un nuovo e moderno sito internet comunale e siamo presenti nei più importanti social network. In questo modo riusciamo a tenere sempre aggiornata la cittadinanza e a promuovere a livello turistico San Lorenzo. Inoltre, cosa importantissima, abbiamo instaurato un metodo completamente nuovo e rivoluzionario di mettere in relazione e comunicare fra Amministrazione e cittadini. I risultati sono già ottimi, il cambio di passo è evidente.

Continua a crescere la percentuale di differenziata. Il 2013 si era chiuso con il 73,5%, risultato che ha permesso all’amministrazione comunale di essere premiata come “Comune Riciclone” in ambito nazionale e provinciale. Percentuali eccellenti che stanno ulteriormente migliorando, basti pensare che in alcuni di questi ultimi mesi si è sfiorato l’80%. Prossimo obiettivo è la tariffazione puntuale. Tante anche le iniziative ambientali con le scuole per sensibilizzare i più piccoli. Scuole nelle quali stiamo puntando ad una sana e corretta alimentazione, grazie alla collaborazione con la commissione mensa. Sono stati introdotti un nuovo menù alla mensa e la settimana della buona merenda alla materna che non incide economicamente sulle famiglie.

Un piccolo ma importante segnale per quanto riguarda i lavori l’abbiamo voluto dare subito con alcuni interventi, su tutti l’illuminazione, alla fontana storica di via Vittorio Emanuele. Nel Piano delle opere pubbliche, spicca la ristrutturazione della scuola materna per un importo di circa 1.100.000 euro, adeguata ad un numero di bambini sensibilmente superiore al numero attuale, con cui riusciremo ad avere un edificio funzionale, architettonicamente di pregio, senza trascinarci dietro il problema di un vuoto urbano o peggio ancora un edificio da rifunzionalizzare e ristrutturare senza risorse certe. Una scelta estremamente complessa e che ha fatto discutere, ma sulla quale siamo pianamente convinti. Per l’intervento usufruiremo di un finanziamento della Protezione civile di 652.500 euro. I lavori partiranno appena terminato l’attuale anno scolastico. Altri 150mila euro saranno impiegati per realizzare uno scolmatore che andrà a risolvere le ormai annose problematiche che si registrano per le forti piogge in via Marzabotto, Cefalonia e Molino e nelle zone vicine. Sempre per quanto riguarda i lavori, metteremo mano alle strade comunali e vicinali particolarmente danneggiate dal maltempo. L’attenzione nel settore dei lavori pubblici e della manutenzione è massima, tanto che abbiamo prolungato la collaborazione con un dipendente a cui scadeva la mobilità. Per quanto riguarda il capoluogo realizzeremo un intervento atteso da decenni: il rifacimento del viale Regina Margherita, dal marciapiede all’arredo urbano. Opere ambiziose e importanti che andremo a realizzare nonostante i tagli del governo sempre più consistenti.

Seppure i trasferimenti siano sempre minori, abbiamo mantenuta bassissima la pressione fiscale sui cittadini. Siamo riusciti a mantenere invariate le aliquote Irpef e Imu, così come le tariffe dei servizi a domanda individuale, dalla mensa al trasporto scolastico, dai campi solari al nido. Una scelta precisa in questo periodo di gravi difficoltà economiche per tante famiglie.

Grande attenzione anche per il sociale, settore nel quale non mancano purtroppo le emergenze. Molte situazioni sociali particolari e delicate sono state vagliate, e quasi sempre si è trovata una situazione ed una risposta idonea, veloce ed efficace. Abbiamo affrontato anche emergenze “sociali” di particolare rilevanza ed interesse per l’intera cittadinanza, cercando di farlo sempre in maniera corretta, equilibrata, dialogante, senza mai arrivare a scontri e soprattutto cercando di informare la cittadinanza e non divederla su temi ideologici. Questo è un punto fondamentale per la mia azione amministrativa: come Sindaco il mio compito primario è cercare di unire una comunità come quella laurentina, mai dividerla!

Come detto in occasione del Natale, il mio cruccio è quello di togliere i “quasi”, ovvero cercare di rispondere a tutte le istanze della cittadinanza e dell’intera comunità della quale sono stato scelto ad avere l’onere e l’onore di amministrarla, per tutti quanti, volto soltanto al benessere globale.

Il mio augurio per il 2015 è questo: riuscire laddove in questo 2014 non è stato possibile, augurandoci tutti quanti che l’anno entrante sia migliore, da tutti i punti di vista, del precedente. Purtroppo sono diversi anni che l’augurio che si sente in giro è analogo, ma fra i miei “forse difetti” esiste anche l’ottimismo!



Davide Dellonti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-01-2015 alle 19:13 sul giornale del 03 gennaio 2015 - 560 letture