I dipendenti provinciali pesaresi nuovamente in Regione

I dipendenti provinciali pesaresi nuovamente in Regione 2' di lettura Fano 28/12/2014 - Alle ore 9.45 di sabato 27 dicembre 2014, il Presidente del Consiglio Regionale Vittoriano Solazzi ha ricevuto una nutrita rappresentanza di lavoratori. All’incontro erano presenti i Componenti della I Commissione Affari Istituzionali e altri Consiglieri Regionali.

L’incontro è stato voluto in coincidenza con la seduta del Consiglio Regionale, convocato per approvare il Bilancio di previsione dell’anno 2015. Hanno preso subito la parola i sindacalisti Santini, Talevi e Tenenti, che hanno richiesto alla Regione di adottare quegli interventi finalizzati a garantire i servizi erogati dalle Province e il mantenimento del posto di lavoro. Anche in questa occasione, nonostante il periodo festivo a ridosso del Natale, erano davvero tanti i lavoratori pesaresi giunti ad Ancona. Un sindacalista ha detto: “Vorrei ribadire l’emergenza e la drammaticità della situazione: il Governo ha lasciato alle Regioni un cerino, nel senso che a queste ha lasciato la patata bollente delle Province. Oggi i dipendenti provinciali chiedono alla Regione un atto di responsabilità, prevedendo un apposito capitolo che si occupi del trasferimento delle funzioni e del personale, nell’interesse dei lavoratori e dei cittadini marchigiani”.

L’Assessore Antonio Canzian, Vicepresidente della Giunta con delega agli Enti Locali, ha assicurato i dipendenti provinciali che, con il percorso predisposto, la Regione Marche ha ragionevoli motivi per dire che sarà in grado di ridefinire le funzioni. Canzian ha detto testualmente: ”La ricognizione che stiamo facendo è una delle più precise. Non dovete pensare che abbiamo perso tempo, siamo quasi in una fase per poter proporre una bozza di proposta di legge che, ragionevolmente, salvaguarderà tutti i posti di lavoro: lo dico con grande tranquillità. Sono ragionevolmente ottimista nel poter dire che saremo in grado, in qualche modo, di gestire questo difficile passaggio”. Terminato l’incontro tra la Commissione e i dipendenti, con un toccante intervento di un lavoratore timoroso di trovarsi nuovamente in mezzo ad una strada, si è tenuta un’assemblea dei rappresentanti sindacali e i lavoratori, che ha proposto per il Consiglio Regionale l’approvazione di un ordine del giorno sulle Province.

Quindi, i dipendenti provinciali hanno partecipato alla seduta del Consiglio Regionale, che ha approvato una petizione che impegna la Giunta a predisporre quegli interventi atti a garantire occupazione e servizi. La seduta mattutina è terminata alle ore 14.45. I lavoratori si sono dati appuntamento per un nuovo presidio in Regione lunedì mattina 29 dicembre. La mobilitazione continua, è doverosa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2014 alle 08:02 sul giornale del 29 dicembre 2014 - 440 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, ancona, pesaro, provincia di pesaro e urbino, dipendenti





logoEV