Marotta: un presepio costruito a mano per combattere la distrofia muscolare

Bruno Pesaresi e il suo presepio 1' di lettura Fano 19/12/2014 - Come ogni anno, da quasi 50 anni, Bruno Pesaresi allestisce un presepio totalmente costruito a mano presso Viale Carducci a Marotta.

Il presepio è visibile tutti i giorni ed accessibile a quanti vogliono vivere l’atmosfera del Natale ad un passo dalla spiaggia della nostra città. Pesaresi, referente locale della Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare), invita tutti i lettori a donare per Natale un piccolo ma importante aiuto ai ragazzi colpiti da questa terribile malattia che nel nostro paese colpisce migliaglia di persone, soprattutto i più giovani. Negli ultimi anni la ricerca ha fatto notevoli passi avanti ma ancora esistono molte zone grigie ed è importante capire oltre come curarla anche come si manifesta e perchè.
Si può contattare l'associazione al numero 071/887255 oppure contribuire grazie al 5 per mille con il codice 93016190428.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2014 alle 09:58 sul giornale del 20 dicembre 2014 - 684 letture

In questo articolo si parla di attualità, marotta, enrico vergoni, distrofia muscolare, presepio, bruno pesaresi, presepio marotta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adaw