Pergola: 'Christmas Tree d’Artista' a Casa Sponge

Christmas Tree d’Artista 2' di lettura 17/12/2014 - Da sabato 20 dicembre, per la sesta edizione di "Christmas Tree d’Artista", l’albero di natale di Casa Sponge diventa simbolicamente albero genealogico.

C’è un legame indissolubile tra l’idea di natale e l’idea di famiglia, - scrive Giovanna Giannini Guazzugli - nel bene e nel male. Il natale porta con sé un potere evocativo molto forte: ci lega al nostro passato, e questa memoria ci condiziona, come la famiglia stessa, della quale siamo sempre un prodotto, consapevole e inconscio, per fortuna e nostro malgrado.

Il natale è un rito a cui nessuno, in fin dei conti, si sottrae. Con Mandra Stella Cerrone il rito diventerà un’azione catartica silenziosa a cui il pubblico sarà invitato a partecipare, secondo una pratica ricorrente dell’artista. Nell’atto performativo il gesto sarà semplice eppure pieno di intenzione, di desiderio e d’amore: le decorazioni e l’albero, a terra in frantumi, verranno riparati con fili d’oro da tutti i partecipanti, nel tentativo di superare il trauma e trovare una nuova essenza individuale e familiare.

L’avvenimento personale e intimo trova sempre una dimensione universale, attraverso un lungo lavoro di pratica artistica e relazionale, come nelle Lettere di raccomandazione ad Amore che la Cerrone si è fatta mandare negli anni da amici, sodali e colleghi, e che vengono qui riproposte al pubblico in una versione mondata degli accenni più personali. Anche qui è l’oro che copre frasi e parole, lasciando in vista solo ciò che tutti possiamo cogliere e fare nostro.

Lo stesso pomeriggio, alle 18:30, verrà inaugurata la nona tappa del progetto The Wall (Archives), a cura di Pietro Gaglianò. I contributi finora raccolti saranno visibili negli spazi intimi di Casa Sponge, e l’archivio si arricchirà di tre nuovi interventi ad opera di Rocco Dubbini, Cristina Nuñez e Roberto Paci Dalò. Per ulteriori informazioni contattare il numero +39 339 4918011, o consultare il sito www.spongeartecontemporanea.net.

Biografia

Mandra Cerrone esordisce negli anni ‘80 con opere materico informali. Da anni propone “atti poetici”, o “psicoazioni”, in cui l’immaginazione in azione diventa energia, strumento per modellare nuove realtà, il momento in cui l’artista interviene nel dibattito sociale aprendo a riflessioni e domande. Con queste “azioni”, condivise attraverso l’arte, indaga le relazioni familiari (che spesso si rivelano laboratori d’infelicità); il rapporto con il denaro (che viene fisicamente e metaforicamente lavato); quel che resta del proibito, la vita che si racconta e poi “ricama” sulla morte e infine svela dolorosamente il bisogno esistenziale di amare con atti che invitano a superare i propri limiti, riprogettare se stessi. Video e fotografia testimoniano le performance e diventano esse stesse opere. Come art creator Mandra Cerrone professionalmente declina in moda, pubblicità, editoria la sua arte.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2014 alle 20:24 sul giornale del 19 dicembre 2014 - 430 letture

In questo articolo si parla di cultura, pergola, Sponge Artecontemporanea, casa sponge, Christmas Tree d’Artista, Mandra Cerrone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ac6v