'Insieme si sta meglio': assessorato e scuole fanesi per un Natale diverso

2' di lettura Fano 11/12/2014 - Insieme si sta meglio, è il filo conduttore che lega tutte le attività promosse dall’Assessorato ai Servizi Educativi, nell’ambito dei percorsi di educazione interculturale realizzati dal CREMI con le scuole Primarie di Fano per l’anno scolastico 2014/15.

"Insieme si sta meglio…per un Natale diverso" è un progetto didattico e laboratoriale intrapreso fin dal mese di settembre e finalizzato alla conoscenza, attraverso testimonianze dirette delle condizioni in cui i bambini sono costretti a vivere nei paesi dove c’è la guerra.

Venerdì 12 Dicembre alle ore 17.30, presso la Sala Ipogea della Memo, si svolgerà l’incontro pubblico “Insieme possiamo realizzare un sogno” con Sebastiano Nino Fezza che già dal mese di novembre sta “insegnando la pace” nelle scuole, raccontando le sue esperienze di inviato di guerra. Il cinereporter Rai ha collaborato con Michele Santoro, con Giovanni Minoli, con Bruno Vespa per speciali all’estero e a tutte le edizioni di C’era Una Volta di RAI 3, speciali dal sud del Mondo e zone di crisi. Nella sua carriera ha realizzato oltre 100 reportages in zone disagiate. Ha documentato 17 conflitti. Il suo servizio su Malala in Pakistan e’ stato premiato col “Premio Lucchetta” come miglior reportage d’Europa del 2013.

Sabato 13 Dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 12.30 presso i Giardini di Piazza Amiani (davanti alla Me.mo) si svolgerà il “Mercato di Solidarietà” che vedrà oltre 400 bambine e bambini, delle scuole primarie fanesi offrire i loro prodotti artigianali e le loro canzoni realizzati durante i laboratori di animazione interculturale del CREMI, per sostenere e aiutare i bambini siriani che vivono nei campi profughi a causa del conflitto che dilania il paese mediorientale. Il ricavato sarà devoluto a @uxilia Onlus, associazione di volontariato che da anni soccorre i bambini rifugiati nella regione siriana di Idlib. La manifestazione vedrà anche la realizzazione di laboratori creativi a cura dei genitori e la partecipazione attiva delle classi delle scuole primarie: Montesi 4° A, B, C, D; Gentile 5° A, B; Corridoni 4° C t.p. e 5° A, B; Rodari 3° A, B, C; Rossi 4° C, Montessori 3° A, B, 5° A, B, C; Scuola Primaria e dell’Infanzia Maestre Pie Venerini.


da Samuele Mascarin
Assessore ai Servizi Educativi Comune di Fano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2014 alle 09:33 sul giornale del 12 dicembre 2014 - 506 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di fano, samuele mascarin, siria, beneficienza, assessore ai servizi educativi, insieme si sta meglio per un talae diverso, scuole fanesi, @uxilia Onlus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acMa





logoEV