Mondolfo: Tari, c’è la tariffa ma manca il piano finanziario

bidoni cassonetti dei rifiuti 2' di lettura 30/11/2014 - La Legge 147/2013 ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014 la TARI (Tariffa Rifiuti) a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento.

I criteri per l’individuazione del costo del servizio di gestione dei rifiuti e per la determinazione della tariffa sono quelli indicati nel D.P.R. 27 aprile 1999 n.158 il quale precisa che “Ai fini della determinazione della tariffa i singoli comuni, approvano il piano finanziario degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani…Sulla base del piano finanziario l'Ente locale determina la tariffa”. La materia è altresì disciplinata da ultimo dalla Legge 27/12/2013 n. 147 la quale ribadisce che: Il Consiglio comunale deve approvare, entro il termine fissato da norme statali per l'approvazione del bilancio di previsione, le tariffe della TARI in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani, redatto dal soggetto che svolge il servizio stesso ed approvato dal Consiglio comunale…”

L’approvazione delle tariffe della TARI deve quindi avvenire in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani approvato dal Consiglio Comunale. Le Leggi quindi sono chiare ma non è assolutamente chiaro il comportamento del Comune di Mondolfo che ha approvato le tariffe TARI ma non il piano finanziario 2014 del servizio di raccolta dei rifiuti. A nostre precise richieste in merito, gli uffici ci hanno infatti risposto che sarebbe stato confermato il piano finanziario del 2013. La cosa però ci sembra assurda (oltre che in contrasto con la normativa). Infatti la base di calcolo delle tariffe potrebbe essere cambiata in funzione delle variazioni del numero di utenze (cessazioni o nuove utenze) e delle quantità di rifiuti raccolti. Il costo del servizio potrebbe inoltre essere aumentato anche per le variazioni in merito ai servizi richiesti all’appaltatore rispetto al contratto iniziale. Così come sono certamente aumentati, rispetto allo scorso anno i costi di smaltimento/conferimento presso la discarica di Monteschiantello.

Abbiamo quindi interpellato l’Amministrazione comunale per conoscere le motivazioni per le quali la stessa, in apparente contrasto con la normativa, non ha provveduto ad elaborare, di concerto con l’affidatario del servizio, il piano finanziario del servizio di gestione del servizio di igiene ambientale per l’anno 2014 impedendo, di conseguenza, al Consiglio Comunale di adempiere agli obblighi previsti dalla Legge. Chiediamo inoltre se è intenzione dell’Amministrazione provvedere tempestivamente all’elaborazione ed approvazione del Piano Finanziario TARI 2014 e al conseguente aggiornamento delle tariffe TARI onde evitare possibili contenziosi.

I consiglieri comunali:

Carlo Diotallevi
Massimo Papolini
Francesco Bassotti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2014 alle 13:48 sul giornale del 01 dicembre 2014 - 367 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, mondolfo, politica, carlo diotallevi, francesco bassotti, cassonetti, Massimo Papolini, bidoni, TARI, tariffa rifiuti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acgD





logoEV