Sanità, Progetto Fano: 'Condividere un obiettivo comune'

ospedale santa croce fano 2' di lettura Fano 04/07/2014 - La linea costruttiva e di condivisione che abbiamo proposto fino dalle prime ore del nostro insediammo in consiglio comunale sembra essere stata accolta dalle parti politiche in quando ieri sera dalla riunione dei capigruppo in merito al tema della sanità relativamente alle sorti dell'ospedale Santa Croce vince la linea politica di condividere un obiettivo comune.

Un progetto e un obiettivo da condividere non solo dal consiglio comunale di Fano, ma anche dagli altri comuni interessati della vallata del Metauro e della Valcesano per coinvolgere tutta quella parte di cittadinanza che usufruisce del servizio sanitario. L'obiettivo comune e' quello di orientarsi nel lungo termine verso un ospedale unico da ubicare in un luogo che tenga in considerazione le caratteristiche oggettive e baricentriche per avere un ospedale attrezzato a Marche Nord che tenga in considerazione il bacino di utenza interessato, le infrastrutture esistenti per minimizzare i costi complementari, garantire un agevole accessibilità.

La scelta del sindaco di Pesaro di ubicare l'ospedale unico a Muraglia sono secondo noi egoiste e poco logiche in quanto tiene in considerazione solamente la città di Pesaro e taglia fuori tutto il territorio di Fano e delle vallate del Metauro e del Cesano ed è per questo che chiederemo ai comuni interessati al servizio di collaborare con noi nel sostenere l'obiettivo di avere un servizio sanitario organizzato per tutti e non solo per pochi. A differenza della scelta di Matteo Ricci, la nostra scelta baricentrica servirà non solo Fano ed i territori delle vallate collegati, ma anche la stessa Pesaro.

Considerato che la scelta, nonché la realizzazione del nuovo ospedale unico avverrà in un lungo termine, nel frattempo lotteremo per mantenere un servizio sanitario adeguato al Santa Croce, potenziando i reparti con i relativi primari di eccellenza da inserire mediante concorsi perché forniscano qualità ed eccellenza al servizio sanitario. Ovviamente questo obiettivo vorremmo coordinarlo con l'ospedale di Pesaro perché anche lì si possano organizzare con la stessa logica reparti alternativi a quelli dell'ospedale di Fano.

Chiediamo in questa fase alla regione di esprimersi in modo chiaro su quanto voglia fare per l'ospedale unico e se lo vorrà fare di tenere in considerazione il servizio sanitario che deve fornire alle città e territorio interessati. Il nostro intento è quindi quello di tenere una scelta condivisa dei soggetti e amministrazioni interessate, riteniamo utile che il sindaco di Fano convochi nel più breve tempo possibile un tavolo tecnico con la regione ed il sindaco Ricci per capire in modo chiaro le loro intenzioni e convocare tutti sindaci interessati al servizio sanitario per esprimersi e combattere assieme la salvaguardia del servizio e salute pubblica.


da Aramis Garbatini
Capogruppo gruppo consiliare Progetto Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2014 alle 18:58 sul giornale del 05 luglio 2014 - 536 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, fano, ospedale santa croce, ospedale unico fano-pesaro, difesa del santa croce, Aramis Garbatini, Progetto Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/6Pw





logoEV