Ridimensionamento di ortopedia: Aguzzi attacca la Regione

2' di lettura Fano 16/05/2014 - Ortopedia si ridimensiona? L’allarme era già stato lanciato da Giancarlo D’Anna mesi fa, denunciando la riduzione dei posti letti nel reparto e il dirottamento di molti degli interventi chirurgici al nosocomio di Pesaro, e ha rilanciarlo c’ha pensato Mirco Carloni che, in veste di Consigliere Regionale, ha presentato un’interrogazione circa una presunta anticipazione della data dell’effettivo ridimensionamento.

La notizia è giunta, ovviamente, anche all'attenzione del Sindaco Stefano Aguzzi che la commenta così: “Sono arrabbiato per questa politica miope portata avanti dalla Regione, in primis dall’assessore alla sanità Almerino Mezzolani per cui nutro una profonda stima ma che pare stia sbagliando parecchi colpi ultimamente.

La stoccata all’assessore è causata da non realizzazione, almeno a breve, dell’Ospedale Unico, su cui Provincia e Regione hanno sempre puntato finora: “Ormai sappiamo che l’Ospedale non verrà realizzato prossimamente -incalza Aguzzi- e per questo chiedo a chi di competenza di migliorare e potenziare il nostro Santa Croce, utilizzando per esempio una parte di quei 140 milioni di euro che la regione è costretta a pagare per la mobilità passiva.

Mobilità passiva, spiega il Sindaco, motivata dalla scarsa fiducia che i cittadini fanesi ripongono nel nostro ‘vecchio’ ospedale, spaesati sempre più dalle notizie che da tempo si rincorrono e che parlano di ridimensionamento dei reparti e di pensionamento di Primari come Angelo Zandri, capaci di qualificare il Santa Croce. “Il personale è demotivato a causa di questi cambiamenti, e dei rallentamenti vari ne risentono soprattutto i fanesi: liste d’attesa infinite li spingono a farsi curare altrove, soprattutto fuori Regione e da cui scaturisco i milioni di euro pagati per la mobilità passiva.

Infine Aguzzi indica alcune soluzioni: “Chiedo innanzitutto che vengano indetti dei concorsi per la carica di primari (in sostituzione di coloro che sono andati in pensione) e che l’Area Vasta si mobiliti affinché i cittadini non ricoverati possano fare delle visite senza dover aspettare tanto!






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2014 alle 13:07 sul giornale del 17 maggio 2014 - 1059 letture

In questo articolo si parla di sanità, regione marche, fano, almerino mezzolani, ortopedia, news, ospedale santa croce, ospedale unico, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4ju





logoEV