x

Spiagge e intrattenimento, Aguzzi risponde a Confartigianato: 'Pronte modifiche al regolamento'

1' di lettura Fano 28/03/2014 - Oasi Confartigianato di Fano evidenzia come l’Amministrazione Comunale abbia deciso di impedire agli operatori balneari la possibilità di dare in gestione i punti di ristoro accessori agli stabilimenti e di vietare l’effettuazione degli intrattenimenti musicali in spiaggia.

Così inizia il comunicato che Confartigianato ha inviato all’attenzione dell’Amministrazione Comunale, e ha distanza di poche ore Aguzzi ha voluto rispondere alle critiche: “Martedì prossimo in Giunta proporrò alcune modifiche al regolamento che legifera il lavoro degli stabilimenti balneari a Fano: innanzitutto chiederò che le attività nelle spiagge possano essere prolungate di un’ora (quindi chiusura alle 23 e non più alle 22, ndr.) e che i gestori possano, una volta settimana e a loro discrezione, organizzare serate nei propri stabilimenti con apertura fino alle 02.

Continua Aguzzi: “Non è comunque corretto che ci vengano mosse queste critiche: in questi anni abbiamo fatto tanto per favorire i concessionari delle spiagge e le loro attività, autorizzando aperture di nuovi locali e la costruzione prima di chioschi bar per gli stabilimenti privi di un retro spiaggia attrezzato e poi di punti ristoro per coloro che invece hanno le proprie strutture in zone comunque attrezzate, come Sassonia o Lido.

Sono tutte cose -conclude Aguzzi- che il centrosinistra non ha mai fatto e non intende fare in futuro, visto l’immobilismo a cui ha abitato Fano in tanti anni.






Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2014 alle 13:56 sul giornale del 29 marzo 2014 - 661 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, stefano aguzzi, news, oasi confartigianato, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, regolamento stabilimenti balneari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1DO





logoEV
logoEV