x

'Osservare le stelle dagli abissi marini': continuano le conferenze del Museo del Balì

Neutrini 2' di lettura Fano 26/03/2014 - Venerdì 28 marzo continua a Fano la serie di conferenze gratuite organizzate dal Museo del Balì. “Osservare le stelle dagli abissi marini” è un interessante intervento sui neutrini, le particelle più elusive dell’universo.

I neutrini, prodotti in molti violenti fenomeni cosmici, sono estremamente difficili da rivelare, ma permetterebbero di chiarire molti aspetti ancora poco chiari dell’Universo delle altissime energie. Per avere la speranza di studiarli bisogna costruire rivelatori giganteschi dell’ordine del km3 protetti dalle radiazioni cosmiche. L’unico modo per riuscire nell’impresa è andare sul fondo del mare, una sfida tecnologica al limite dell’impossibile.

Relatore della conferenza sarà il Prof. Antonio Capone, uno dei massimi esperti nel campo. Il professor Capone, docente presso l’Università di Roma “La Sapienza”, si occupa di neutrini da sempre. Dal 1998 coordina il gruppo di Roma nell’ambito del progetto NEMO per la costruzione di un gigantesco apparato sottomarino per la rivelazione dei neutrini di origine astrofisica e di quello internazionale ANTARES. Dal 2011 è il coordinatore nazionale del progetto KM3 che si propone di realizzare un km cubo di rivelatore sul fondo del Mediterraneo.

Ingresso gratuito. Inizio conferenza alle ore 17:30 presso Palazzo San Michele a Fano.

Di seguito i prossimi appuntamenti in programma:

- 10 aprile 2014, ore 18:00 - "Il futuro dell'energia solare e il progetto Archimede - Le nuove tecnologie per il solare termodinamico”, Dott. Federica Angelantoni, Amministratore Delegato di Archimede Solar Energy. Presso il Museo del Balì.

- 16 aprile 2014, ore 18:00 - “La rivoluzione dimenticata - Il pensiero greco e la scienza moderna”, Prof. Lucio Russo Università Roma Torvergata. Presso Sala di rappresentanza Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, Fano.

Si ricorda, inoltre, che domenica 30 marzo è previsto al Museo lo spettacolo “Agave”, percorso sensoriale dove lo spettatore, dopo essere stato bendato, verrà accompagnato all'interno di un vero labirinto. Esperienza decisamente “alternativa” in cui il visitatore potrà (ri)scoprire punti di vista differenti! Lo spettacolo è ad offerta libera. Per festeggiare la rara quinta domenica del mese, il Museo offre anche l’iniziativa “Ingegneri per un giorno”, attività di progettazione e costruzione di un modellino di veicolo su ruote. Entrambi gli eventi rientrano nel prezzo del biglietto di ingresso del Museo e sono su prenotazione (telefonare allo 0721 892390).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2014 alle 13:06 sul giornale del 27 marzo 2014 - 636 letture

In questo articolo si parla di cultura, saltara, museo del balì, calcinelli, scienze, palazzo san michele, Neutrini, san michele di fano, osservare le stelle dagli abissi marini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1vu