x

Mascarin: 'Centrodestra alle prese con i fanghi, ma non quelli del porto..'

porto fano 2' di lettura Fano 20/03/2014 - Era il 6 Novembre 2013 quando alle prime luci dell'alba ho visitato il Mercato Ittico di Fano per parlare con gli operatori del settore durante le procedure dell'asta del pescato.

Un piccolo ma importante gesto volto a ricordare a chi ci governa da dieci anni che il comparto pesca di Fano aveva e ha bisogno di aiuto e che non c'è più tempo per le promesse. Tra le tante situazioni spinose che devono essere affrontate, prima fra tutte c'è la questione del dragaggio.

Sono ormai passati quasi sei mesi da quella visita, ma niente o quasi è stato fatto da parte dell'attuale Amministrazione. Ho presentato in Consiglio comunale, parallelamente ai nostri consiglieri regionali di riferimento, un'interrogazione per sollecitare il dragaggio e porre fine a una situazione che sta mettendo a dura prova una delle attività economiche più importanti della nostra città. Circa 300 persone occupate e quasi 4 milioni di euro di giro d'affari. Fano ha un'antica vocazione marinara, il nostro Porto è il più importante della provincia e uno dei più importanti della regione adriatica.

Il Porto è Fano. È da sempre una risorsa essenziale, che può crescere e creare nuovi posti di lavoro. E invece negli ultimi anni è stato quasi del tutto abbandonato.

Lo sviluppo di questo comparto economico è parte integrante della città che vorremo realizzare nei prossimi cinque anni. Il potenziamento del commercio, il turismo gastronomico legato al prodotto ittico e riproporre Fano come "porto sicuro" per i pescherecci di altre marinerie sono solo alcune delle proposte avanzate da tempo da Sinistra Unita per rilanciare la vocazione marinara della nostra città. Ma tutto deve iniziare con un dragaggio definitivo che risolva i problemi di sicurezza che hanno attanagliato il nostro porto.

In campagna elettorale ci saremo aspettati che i candidati a Sindaco del centrodestra -alcuni dei quali peraltro seduti in Regione Marche da anni- degnassero di qualche attenzione la vicenda del Porto ma pare che al momento le loro preoccupazioni siano rivolte sì ai fanghi, ma non a quelli che bloccano il Porto quanto piuttosto a quelli che ogni giorno si buttano addosso dalle pagine dei giornali…Ancora una volta nessuna sorpresa. Solo un degno canto di cigno per il governo disastroso che il centrodestra ha offerto ai fanesi in questi anni.


da Samuele Mascarin
Consigliere comunale Sinistra Unita





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2014 alle 16:15 sul giornale del 21 marzo 2014 - 475 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, samuele mascarin, porto fano, sinistra unita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1cM





logoEV
logoEV