x

Differenziata a Mondolfo e Marotta: Lucchetti fa il resoconto dei primi due mesi del 2014

Massimiliano Lucchetti 3' di lettura Fano 20/03/2014 - Lucchetti, assessore all'Urbanistica e Ambiente del Comune di Mondolfo, nonostante le difficoltà affrontate per il progetto Outlet previsto davanti al casello autostradale di Marotta-Mondolfo, non riduce l’attenzione al servizio di raccolta differenziata attivo dal Gennaio 2013.

Lucchetti interviene con il solito entusiasmo: '”Ho ridotto un po’ i comunicati sulla carta stampata per non correre il rischio di annoiare i lettori, ma assicuro i miei concittadini che l’attenzione sul servizio di raccolta differenziata rimane massima. Nei primi due mesi del 2014 abbiamo registrato una media del 76,05% (74,56% a Gennaio e 77,52% a Febbraio) ed è un segnale chiaro sia che il sistema funziona e sia che impegno della cittadinanza e delle utenze non domestiche a ridurre la frazione indifferenziata prosegue. Colgo l’occasione per segnalare che su tutto il territorio comunale saranno disposti n° 5 nuovi raccoglitori per gli olii vegetali, in modo che anche le utenze che hanno difficoltà ad arrivare al Centro ambientale di Via Valcesano, riescano a raggiungere questi altri punti di raccolta distribuiti su tutto il territorio per differenziare questo rifiuto altamente inquinante.

La disposizione dei nuovi punti di raccolta sarà così dislocata: a Mondolfo, presso il Centro commerciale Mondolfo Via Romont, e Centro Commerciale Famila in Via San Sebastiano; a Marotta presso il Centro commerciale Marotta di via Campania, al parcheggio bocciodromo in Viale Europa, ed al Parcheggio Eurospin di Via Litoranea: ovviamente rimane confermata la possibilità di smaltimento nel Centro ambientale di questa tipologia di rifiuto (nel 2013 ne abbiamo raccolti 1.800 kg). Tale integrazione, che verrà fatta a costi zero per la comunità dalla ditta Adriatica Olii, ci è stata richiesta dal consigliere Giuseppe Canicattì con il quale abbiamo da tempo un continuo rapporto di collaborazione per la migliore gestione della raccolta differenziata. Con Canicattì abbiamo ipotizzato più volte anche la reintroduzione dei cassonetti del verde, ma sfortunatamente il sistema non è totalmente stabile e adesso come adesso si rischierebbe la trasformazione dei cassonetti del verde in centri per lo scarico abusivo dell’indifferenziato. Di contro, come più volte segnalato, la ditta ha ora disponibile un mezzo dotato di braccio meccanico che riesce ad espletare il servizio più rapidamente, con conseguente risposta ai cittadini che ne richiedono l’utilizzo in tempi accettabili.

Con l’Ufficio ambiente e urbanistica, stiamo vagliando la possibilità di creare un nuovo Centro ambientale, finanziato in toto con le economie del servizio, che sia sempre facilmente raggiungibile sia da Mondolfo che da Marotta, ma che sia studiato e organizzato per semplificare il conferimento da parte di tutte le utenze, con i cittadini coinvolti in un progetto di tutela ambientale a favore di una migliore qualità della vita. Ho visitato personalmente vari Centri ambientali dislocati sia nelle Marche che in Romagna e con piacere ho riscontrato che possono diventare dei centri informativi fondamentali per divulgare in tutta la popolazione la corretta abitudine alla riduzione dei rifiuti e differenziazione degli stessi. Se abbiamo fortuna, riusciremo ad approntare in tempi brevi questo nuovo centro, dove sarà ricavato il preannunciato Centro del Riuso.


da Massimiliano Lucchetti
Assessore all'Ambiente Comune di Mondolfo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2014 alle 12:45 sul giornale del 21 marzo 2014 - 455 letture

In questo articolo si parla di attualità, raccolta differenziata, mondolfo, marotta, massimiliano lucchetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/1cm





logoEV
logoEV