x

Referendum Marotta, come disse Petrolini: 'Noi faremo Roma più grande e più bella di pria'

Ettore Petrolini 2' di lettura Fano 19/03/2014 - Con un Consiglio comunale completamente schierato, per convinzione o per opportunità, a favore della Marotta unita e con l’attivismo diretto del Presidente del Consiglio Regionale e del Sindaco, potevamo fare ben poco.

Il nostro messaggio, che sostanzialmente era un invito alla ragione e contro i “soliti noti” della politica locale non è passato. Quello della Marotta unita è un problema che poteva essere risolto, senza drammi e da tempo, da coloro che amministrano territorialmente i Comuni di Fano e Mondolfo, invece si è trasformato, per alcuni, in un’occasione di rivincita politica. La lista alternativa al centro-sinistra a Mondolfo nel corso degli anni ha sempre progressivamente guadagnato terreno e quindi occorreva, per cercare di neutralizzarne l’avanzata, cavalcarne il tema “vincente”, la Marotta unita. Solazzi e Cavallo ci sono riusciti, tanto è vero che all’opinione pubblica sembra una loro vittoria. Vedremo poi se riusciranno a gestirne i consensi, soprattutto quelli giovanili. Ma questo è un problema tutto loro.

Leggiamo, in questi giorni, gli auguri al grande comune di “Marotta con Mondolfo” che ricordano le parodie neroniane di Ettore Petrolini quando dal palco del teatro gridava: “Noi faremo Roma più grande e più bella di pria…”. Il mondo dell’immagine e dello spettacolo che riesce a provocare emozioni più forti della semplice ragione ha vinto ancora. Cassandra è rimasta inascoltata una volta di più. Nel frattempo ribadiamo i nostri concetti. Il referendum svoltosi il 9 marzo è di natura consultiva e quindi non determinante. E’ del tutto legittimo continuare la battaglia politica a livello regionale. E’ necessario un maggior coordinamento delle varie forze che si sono mostrate chiaramente per il “NO”, da Aguzzi, sindaco di Fano, a Delvecchio e Seri, candidati alla carica di sindaco, la Fano Unita e la Fano dei Quartieri. Faremo di tutto affinché ciò avvenga e non vada sprecato nemmeno un grammo d’energia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2014 alle 16:53 sul giornale del 20 marzo 2014 - 1988 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, politica, Comitato Cittadino Mondolfese, referendum marotta, referendum marotta unita, ettore petrolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Z0R





logoEV
logoEV