x

Aeroporto di Fano: interpellanza e diffida urgente da Fano a 5 Stelle

2' di lettura Fano 19/03/2014 - Nel Consiglio Comunale che si terrà nella serata di mercoledì 19 Marzo, Omiccioli di Fano a 5 Stelle presenterà un'interpellanza urgente con diffida sulle modalità di rinnovo della convenzione tra Fanum Fortunae e Comune.

"Premesso che:

- da fonti giornalistiche si apprende che è imminente la firma della nuova convenzione tra Fanum Fortunae e Comune per la gestione degli immobili di proprietà del Comune nell’aeroporto di Fano, attualmente destinati dalla stessa Fanum Fortunae ad utilizzo commerciale dietro corrispettivo (distributore di carburanti, hangars per il rimessaggio di aeroplani, bar-ristorante, locali ad uso ufficio ed officina;

- che la convenzione precedente non è ancora scaduta, ma scadrà nel dicembre 2015;

Interpella il Sindaco per sapere se è vero:

- che l’approvazione della nuova convenzione avrà come passaggio formale solo la trattazione e l’avvallo in Giunta e non in Consiglio Comunale;

- che si vuol perseguire nell’esonero dal pagamento del canone concessorio dei beni comunali da parte di Fanum Fortunae al Comune (previsto invece, nella precedente convenzione, sotto forma di maturazione di credito da parte del Comune da conferire in capitale sociale, ma mai concretizzato). Questo, secondo quanto pubblicato dagli organi di stampa, in base al verbale di ricognizione dell’Enac del 10 agosto 2001, nel quale è chiaro come l’Enac non parli di esonero dal pagamento del canone concessorio da parte della Fanum Fortunae al Comune, ma nei confronti dell’Enac stessa;

- che non è intenzione di effettuare una gara ad evidenza pubblica per la concessione dei beni Comunali insistenti nell’area aeroportuale, come invece imporrebbero leggi nazionali ed europee per la concessione di beni e servizi pubblici destinati, come in questo caso, ad attività che non sono di interesse generale, quali i servizi commerciali agli utenti di un aeroporto aperto per legge solo ai voli privati, e che comunque esulano da quelle istituzionali proprie del Comune;

- che lo stesso Sindaco, non meno di due anni fa, abbia espresso forti dubbi sulla possibilità di anticipare il rinnovo della convenzione prima della sua scadenza naturale (dicembre 2015), per motivi tecnico-giuridici;

DIFFIDA IL COMUNE

evidenziandosi una chiara forzatura dei procedimenti tecnico-giuridici riguardanti il rinnovo della convenzione tra Fanum Fortunae e Comune di Fano."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2014 alle 11:15 sul giornale del 20 marzo 2014 - 556 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, aeroporto, Hadar Omiccioli, convenzione, fano a cinque stelle, fanum fortunae

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Z9B





logoEV
logoEV