x

Presentato 'Amor Loci': un vino a nome ProLoco

Amor Loci 3' di lettura Fano 14/03/2014 - Mercoledì 12 marzo presso la Cooperativa Treponti è stato presentato ufficialmente quello che sarà il "gagliardetto" che accompagnerà la ProLoco di Fano nelle manifestazioni proprie e delle Associazioni Socie. Un progetto nato ormai diversi mesi fa e che per la propria realizzazione ha visto l'operatività di una serie di realtà locali che gli danno la giusta appartenenza al territorio.

Ormai da diversi mesi alla ricerca di un oggetto che potesse rappresentare le Associazioni, grazie ad un'idea partita dalla Cooperativa Treponti, si è giunti alla conclusione di produrre un vino a nome ProLoco, non commerciabile ma di solo utilizzo per le associazioni, che poterre rappresentare la realtà non solo nella forma, ma anche nella sostanza.

La sostanza è stata resa possibile grazie ad una vigna di proprietà dei Paolo Petrucci, conosciuto a Fano per il suo lavoro da Costruttore edile, mantenuta dalle sapienti mani di Claudio Mei della Cooperativa Falcineto e vinificato dall'Azienda di Lucarelli Roberto di Ripalta: un bel progetto che ho subito sposato e che sono convinto possa protrarsi negli anni con l'aiuto di tutte le realtà vitivinicole presenti nel terriotrio. Un Bianchello del Metauro DOC a cui è stato dato il giusto carattere per ben rappresentare il nostro territorio.

La forma è stata curata da Michele Brocchini e Federica Rossi in collaborazione con QB Comuinicazione. Da subito si è voluto dare un imronta miportante con il nome, e da qui Amor Loci; poi si è voluto inserire bene il significato di questo nome a rappresentare ciò che le associazioni esprimono per il proprio territorio. Ecco apparire nell'etichetta 2 frasi significative una nella parte frontale presa da una citazione di Pablo Neruda e la seconda creata ad hoc da Federica Rossi. La prima citazione sul fronte cita: IDENTITA' E PASSIONE - Amo sulla tavola, quando si conversa, la luce di una bottiglia di intelligente vino. Mentre la seconda sul retro: Amore, Senso di Appartenenza, Passione e Particolarità di un luogo, sono da sempre motivo di orgoglio per gli uomini. AMOR LOCI simboleggia il ritorno alle origini, un tuffo nella tradizione e un respiro di profumi aperto al futuro.

Inizialmente mi chiedevo se veramente un vino potesse bene rappresentare una realtà come la nostra - spiega Lucarelli, presidente di ProLoco - poi ho legato e capito che le due cose, vino ed associazionismo viaggiano su una parallela bella e motivante; come il vino ed ogni prodotto del nostro territorio, lo rappresenta materialmente dandone forme e colori, così tutte queste associazioni, la nostra ProLoco, rappresenta i modi di Fare, le tradizioni immateriali di un terriorio. Persone e prodotti donano forma e sostanza alla nostra città. Ed a ciò si lega la motivazione per la quale le ProLoco sono accreditate dall'UNESCO per la salvaguardia di questi patrimoni immateriale: è il nostro obbiettivo e da questo non possiamo allontanarci.

Nel corso della serata, è stata ricordata anche l'associazione Cavoli Nostri, nata per la riscoperta del cavolfiore tardivo di Fano, che questa sera presso il Ristorante Piccolo Mondo proporrà, proprio a tale scopo la Cena del Cavolo, e la continuazione della Rassegna Cianfrusaglia, importante per Fano, che da Lunedì proporrà al politeama Ognico' De Venerdì della Compagnia teatrale El Brudett.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2014 alle 10:15 sul giornale del 15 marzo 2014 - 689 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, proloco, proloco fanum fortunae, proloco di fano, amor loci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ZTR