x

Elettrodotto Fano-Teramo: 'Comitatinrete' soddisfatti per la chiusura del procedimento

Elettrodotto 2' di lettura Fano 06/03/2014 - I Comitati dei cittadini coinvolti loro malgrado dal progetto dell'elettrodotto Fano - Teramo esprimono la loro soddisfazione per la delibera dello scorso 24 febbraio con la quale la Giunta Regionale ha chiuso il procedimento, pendente da quasi dieci anni.


Si tratta di un importante risultato sia perchè dà atto della inattualità del progetto e rappresenta il recepimento del chiaro 'no' espresso da Comuni e Province, sia perchè pone fine alla vera e propria 'spada di Damocle' posta sulle zone potenzialmente interessate dal passaggio, che si è già concretamente tradotta nel blocco, per anni, delle compravendite immobiliari e delle iniziative imprenditoriali volte alla valorizzazione territoriale in ambiti pur caratterizzati da alto valore turistico e paesaggistico. Anche se questo non precluderà eventuali nuovi progetti da parte di Terna, i Comitati vigileranno che siano rispettate le procedure e i diritti dei cittadini previsti dalle normative comunitarie, che prevedono i principi di informazione, concertazione e celerità, oltre al rispetto dei diritti sanciti dalla nostra Costutizione, ossia il diritto alla salute, al paesaggio, alla proprietà. Crediamo che il fattore piu' importante di questo successo sia stato l'unita' dei territori investiti.

I comitati, fin dalle loro prime assemblee e dall'incontro tenutosi alla Fiera di Ancona il 20 ottobre 2012, non si sono posti in forma pregiudizialmente negativa rispetto al progetto Terna. Ma hanno posto i tre quesiti fondamentali:
1) L'opera serve?
2) Qualora servisse, sono rispettate le normative europee per l'utilizzo delle BAT (tecnologie piu' avanzate in essere)
3) Esurite queste richieste sono rispettati i diritti non negoziabili dei cittadini (VAS, valutazione d'ambito strategico, VIS valutazione di impatto sanitario e terza, valutazione dell'impatto sui valori del patrimonio e delle attivita' coinvolte).

Questo atteggiamento dei Comitati ha favorito l'incontro ed il rapporto con le Istituzioni, soprattutto i Sindaci, e costruito l'unita del e nel territorio. Si ringraziano quiundi i Sindaci dei tanti Comuni delle Marche che, avendo a cuore il proprio territorio, hanno condiviso e sostenuto l'attività dei Comitati, la Comunità Montana dei Monti Azzurri e quei Consiglieri Provinciali e Regionali che hanno dimostrato di saper sostenere un costruttivo confronto e portare le istanze dei cittadini presso gli uffici tecnici e i vertici regionali. I Comitati si stanno organizzando per festeggiare l'evento al quale saranno invitati cittadini e Autorità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2014 alle 15:05 sul giornale del 07 marzo 2014 - 353 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comitati in rete, elettrodotto, elettrodotto fano-teramo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Zvg





logoEV
logoEV