Non dire bugie, Pinocchio... La medaglia di Panaroni

1' di lettura Fano 21/02/2014 - La vecchia medaglia qui in pubblicazione è stata “coniata” nell’ormai lontano 2003, anno in cui veniva pubblicata sui periodici locali fanesi “La Moretta” e “Il Nuovo amico” (prove tecniche di larghe intese?).

L’argomento si ispira alle “proposte dei piccoli ai grandi”, in riferimento al Piano Regolatore Generale, presentate in occasione del “Consiglio Comunale Congiunto” di quell’anno, “bimbi e politica”: CARTA DEL BIMBO PEDONE, PISTE CICLABILI, AREE VERDI…

Proposte rimaste inattuate e più che mai valide anche per il 2014. Magari da porre all’attenzione dei candidati sindaco per le prossime elezioni amministrative. Maggio è proprio dietro l’angolo.








Questa è una vignetta pubblicata il 21-02-2014 alle 08:48 sul giornale del 22 febbraio 2014 - 1556 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, piano regolatore generale, Giorgio Panaroni, vignetta, la medaglia di panaroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YPn


Se quei progetti fossero stati realizzati ora i candidati avrebbero poco e niente da promettere. Invece piovono promesse e intenti da tutte le parti, senza dire dove beccano i soldi come dire che rimarranno promesse. Le promesse non costano niente.

Mare, le promesse ai cittadini, non mantenute, costano moltissimo, altroché niente! Credo che il pavimento dell'infermo sia lastricato di promesse elettorali (non mantenute).

massimo ceresani

22 febbraio, 10:02
Fare promesse ripaga sempre: vedi le promesse ventennali berlusconiane, vedi le promesse programmatiche del primo "Uniti per Fano". Le prime premiate con 8 mln di voti, le seconde col 62% dei consensi. Bambini o elettorato disinformato sempre polli sono....